Domenica, 19 Settembre 2021
La sorpresa

Djokovic eliminato da Zverev in semifinale, niente medaglia d'oro e addio al Golden Slam

Il campione serbo è stato battuto in semifinale dal tennista tedesco. Sfuma uno dei suoi grandi obiettivi, quello di vincere nello stesso anno i 4 titoli principali e l'oro olimpico

Novak Djokovic/ANSA

Ogni campione ha un sogno, un obiettivo sempre più ambizioso. Non può fare eccezione Novak Djokovic, un vero cannibale del tennis. Quest’anno il campione serbo, numero 1 al mondo, punta chiaramente al Grande Slam.

 In questa stagione ha già vinto, infatti, l’Australian Open, il Roland Garros e il torneo di Wimbledon. Il suo prossimo traguardo, prima di centrare il prestigioso obiettivo, sarà quello di vincere gli Us Open.

Alle Olimpiadi, però, Djokovic non era andato solo per seguire il motto caro a Pierre De Coubertin. Non era lì per partecipare ma voleva vincere, conquistando quell’oro che è l’unico vero alloro che manca a una bacheca colma di trionfi. Djokovic non perdeva da 22 partite e nel primo set stava dominando la semifinale del torneo olimpico contro Alexander Zverev per 6-1.

Il match, però, è completamente cambiato a metà del secondo set. Il tennista serbo, in vantaggio tre a due, si è fatto recuperare il servizio dal rivale, che poi è andato a vincere il secondo e il decisivo terzo set. Alla fine Alexander Zverev ha trionfato in tre set: 1-6 6-3 6-1. Nella finale per l'oro olimpico affronterà il russo Sascha Khachanov. 

Djokovic tokyo

Tokyo 2020: Djokovic e la maledizione dei Giochi

L’oro olimpico per Djokovic resta un sogno proibito. A Pechino 2008 arrivò terzo, a Londra 2012 addirittura quarto dopo essere stato sconfitto da Murray in semifinale e da Del Potro nella sfida per il bronzo.  Ai Giochi Olimpici di Rio 2016 era andata ancora peggio: era stato battuto a sorpresa al primo turno da Juan Martin Del Potro per 6-7, 6-7.  Anche quella volta dovette rinunciare al sogno di vincere il Career Golden Slam. 

Sinora l'impresa è riuscita soltanto a una donna, la grandissima Steffi Graf. Nel suo anno d'oro, il 1988, vinse l'Australian Open, il Roland Garros, il torneo di Wimbledon, gli US Open e chiuse il cerchio con una medaglia d'oro alle Olimpiadi di Seul. Il tennis, in quell'edizione nell'Estremo Oriente, era appena tornato ai Giochi per la prima volta dal 1924.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Djokovic eliminato da Zverev in semifinale, niente medaglia d'oro e addio al Golden Slam

Today è in caricamento