rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Tokyo 2020

Il giovane sollevatore di pesi scomparso prima di Tokyo 2020

Le autorità locali hanno spiegato che il giovane si è allontanato dall'hotel che ospita la delegazione del Paese africano

Non si è presentato ad un test per il Covid lui, che giorni fa aveva dovuto arrendersi al fatto di non poter partecipare alle Olimpiadi per la mancanza di sufficienti slot destinati al Paese africano. Quando lo hanno cercato nella sua stanza però, non c’era traccia nemmeno lì. Non si sa che fine abbia fatto Julius Ssekitoleko, sollevatore di pesi ugandesedi 20 anni, che ha fatto perdere le sue tracce a Izumisano, città giapponese vicino Osaka, dove era arrivato a giugno per le Olimpiadi di Tokyo.

Le autorità locali hanno spiegato che il giovane si è allontanato dall'hotel che ospita la delegazione del Paese africano. Le sue tracce si perdono ieri sera, quando i compagni di squadra giurano di averlo visto per l’ultima volta intorno a mezzanotte. Ssekitoleko ora è al centro di una serie di ricerche della polizia giapponese. Il 19 giugno due membri della squadra dell'Uganda erano risultati positivi allo sbarco all'aeroporto di Narita, vicino Tokyo.

Tokyo 2020, il sollevatore di pesi vuole vivere in Giappone

Forse si è allontanato di proposito perché avrebbe lasciato una nota nella sua camera d'albergo in cui ha espresso la volontà di poter lavorare in Giappone, spiegando che non intende tornare in Uganda perchè lì la vita è "particolarmente difficile".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giovane sollevatore di pesi scomparso prima di Tokyo 2020

Today è in caricamento