rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
PECHINO 2022

Pechino 2022, medaglie e guadagni: quanto incassa chi vince

Oltre alla gloria per le loro imprese i medagliati ricevono un importante premio per le loro prestazioni

La spedizione italiana che si è chiusa oggi, domenica 20 febbraio, è stata la seconda più decorata di sempre. Gli azzurri hanno conquistato 17 medaglie, un bottino che migliora nettamente quello già più che positivo dell’edizione precedente in Corea del Sud, Pyeongchang 2018, quando i nostri portacolori avevano conquistato 10 medaglie.

Oltre alla gloria dell'impresa sportiva per ricompensare gli atleti per i sacrifici che hanno fatto per 4 anni il Coni, proprio come per l’edizione estiva di Tokyo 2020, ha previsto premi economici importanti.

La medaglia d’oro, conquistata da Arianna Fontana nello short track 500 metri e dal curling misto con Amos Mosaner  e Constantini vale 180 mila euro, la medaglia d’argento, conquistata ad esempio da Sofia Goggia in discesa libera e da Federica Brignone in gigante vale 90 mila euro, il bronzo ha un valore economico di 60 mila euro.

Medaglie olimpiche: quanto guadagnano gli atleti

L’Italia è la nazione europea con i premi più alti. La Spagna premia un atleta che conquista la medaglia d’oro con 90 mila euro, la Francia con 65 mila e la Germania con 20 mila. La Gran Bretagna non assegna bonus specifici per le medaglie ma, ogni anno, il Regno Unito devolve circa 162 milioni di dollari di fondi governativi e della lotteria agli sport olimpici e paralimpici.

Gli atleti che guadagnano di più al mondo sono quelli di Singapore. Per loro una medaglia d’oro vale 1 milione di dollari. Per un argento si incassano 500 mila euro, mentre per il bronzo 250 mila.

Sul podio delle nazioni che pagano meglio ci sono l'Indonesia, 746 mila per la medaglia d'oro, 378 mila per l'argento, 188 mila per il bronzo e il Kazakistan, 250 mila per l'oro, 150 mila per l'argento, 75 mila euro per il bronzo. L'Italia è quinta, al quinto posto, davanti a Ungheria e Azerbaigian.

La Gran Bretagna non assegna bonus specifici per le medaglie ma, ogni anno, il Regno Unito devolve circa 162 milioni di dollari di fondi governativi e della lotteria agli sport olimpici e paralimpici.

I nostri atleti, inoltre, possono contare sul loro stipendio. Nelle competizioni sportive internazionali, infatti, rappresentano le forze armate e di polizia, nelle quali entrano tramite concorso. Lo stipendio medio, che varia a seconda del grado ricoperto, è intorno ai 1400 euro.

Gli atleti di punta grazie alle vittorie che li fanno entrare nell’immaginario collettivo diventano dei veri e propri personaggi. Possono contare quindi sulle sponsorizzazioni e sulle partecipazioni ai programmi televisivi e grazie a questi introiti vedono i loro compensi aumentare sensibilmente. Una medaglia è un premio per il proprio lavoro e la propria dedizione che assume importanza non solo in senso affettivo, ma anche dal punto di vista economico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pechino 2022, medaglie e guadagni: quanto incassa chi vince

Today è in caricamento