Mercoledì, 28 Luglio 2021
Tokyo 2020

Tokyo 2020: Sinner dice no alle Olimpiadi, per il grande Panatta è inconcepibile

Il grande tennista rimprovera l'enfant prodige del tennis italiano per la sua decisione di non prendere parte all’evento a 5 cerchi

jannik sinner/ANSA

Adriano Panatta usa una parola semplice ma emblematica: "È inconcepibile". In un'intervista concessa alla Gazzetta dello Sport, commenta così la decisione di Jannik Sinner di non prendere parte alle Olimpiadi di Tokyo. "Ci sono atleti che darebbero un braccio o una gamba per esserci. Evidentemente sono proprio cambiati i tempi", ha continuato l'ex tennista. Sinner, classe 2001, ha deciso di rinunciare alle Olimpiadi di Tokyo che inizieranno venerdì 23 luglio e termineranno domenica 8 agosto.

Su Instagram Sinner aveva commentato così la sua decisione:  "Non è stata una decisione facile da prendere, ma ho scelto di non partecipare ai Giochi Olimpici quest'anno. Rappresentare il mio paese è un privilegio ed un onore e spero di poterlo fare per tanti anni".

Sinner era stato ammesso al tabellone maschile del torneo di tennis olimpico insieme a Berrettini, Fognini e Sonego. Per sostituirlo è stato chiamato Lorenzo Musetti. La scelta di Sinner ha subito numerose critiche. Tra queste c'è quella del numero 1 del Coni, Giovanni Malagò, che ha così commentato: “Con Sinner ci ho parlato, ci siamo messaggiati. E’ una scelta. Personalmente la rispetto, ma da presidente del Coni, da italiano e patriota, non la posso condividere. Musetti farà sicuramente bene e non lo farà rimpiangere, però le modalità sicuramente al sistema sportivo non sono piaciute”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tokyo 2020: Sinner dice no alle Olimpiadi, per il grande Panatta è inconcepibile

Today è in caricamento