Domenica, 7 Marzo 2021
Francia

Gigi Buffon "si confessa": ecco perché ha scelto il Paris Saint-Germain

Il passato nel cuore, la testa al futuro. In una lunga intervista al magazine ufficiale del suo nuovo club, Gigi Buffon racconta perché ha scelto di trasferirsi a Parigi

La copertina del magazine del Psg dedicata a Buffon + Mbappé

40 anni e non sentirli. Il passato nel cuore, la testa al futuro. Gianluigi Buffon nello scorso weekend ha già vinto la Supercoppa di Francia, suo primo trofeo con la maglia del Psg. In una lunga intervista al magazine ufficiale del suo nuovo club, Gigi racconta perché ha scelto di trasferirsi a Parigi: "Negli ultimi tre anni ho seguito con attenzione il Psg. Ne ho parlato con amici come Verratti e Sirigu. Volevo capire come mai una squadra così forte non riusciva a fare il salto di qualità nei momenti importanti della stagione, in Champions League". 

La scelta Psg

Tutta la sua esperienza sarà al servizio del collettivo: "Il Psg è diventato una grande squadra solo negli ultimi sei anni, quindi serve tempo, ma con una identità forte, un gruppo, uno spogliatoio e un allenatore forti, il tempo per vincere può ridursi". Il portiere ex Juve sente di poter dire ancora la sua in campo, ed è elettrizzato all'idea di dare una mano per far salire di livello il Psg: "Penso di essere ancora competitivo e di poter aiutare i nuovi compagni. Bisogna avere uno scopo comune. Ma serve avere un grande gruppo che abbia voglia di soffrire insieme per vincere qualsiasi competizione".

"Mbappé tra i grandissimi"

Parole al miele di Gigi per Mbappé: "Ha qualcosa di speciale, ha qualcosa in più degli altri, è evidente, spero che resti umile e mantenga voglia di sacrificarsi e progredire. Se resta focalizzato sui suoi obiettivi diventerà uno dei più grandi come Pelé, Maradona, Ronaldo, Messi. Sono felice di giocare con lui e di aiutarlo se possibile a diventare ancora più forte".

Tuchel ha scelto: Buffon parte titolare

Dopo i dubbi delle scorse settimane, il tecnico tedesco del Psg Tuchel ha scelto Buffon, il titolare sarà lui all'esordio in Ligue 1 contro il Caen, con la maglia numero 1 lasciata libera dal tedesco Trapp, e al posto anche di Areola, talento enorme e numero uno della nazionale francese del futuro (che ha più volte però chiarito di non avere intenzione di fare una stagione intera da panchinaro): "Alphonse - dice il portiere di Carrara - è un grande portiere. Mi ricorda Donnarumma per potenza fisica e esplosività. Ha un grande futuro davanti". Il presente è ancora di Buffon.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gigi Buffon "si confessa": ecco perché ha scelto il Paris Saint-Germain

Today è in caricamento