Domenica, 11 Aprile 2021

Ciclismo, stop a tempo indeterminato per Kennaugh: "Problemi di salute mentale"

Il campione britannico, gregario di Sagan, si prende una pausa. L'annuncio ufficiale: "Non posso ringraziare abbastanza le persone che mi hanno aiutato negli ultimi due anni"

Kennaugh (a destra) con Froome ai tempi in cui correva con Team Sky EPA/JAVIER LIZON

Ha deciso di prendersi una pausa. Scendere dal sellino, rallentare, e pensare alla sua salute, la cosa più importante. Peter Kennaugh, campione olimpico di ciclismo su pista alle Olimpiadi 2012 a Londra e gregario importante del campione Peter Sagan nel team Bora-hansgrohe, annuncia lo stop a tempo indeterminato a causa di "persistenti problemi di salute mentale"

"Il team supporta Peter nella sua decisione e ha convenuto che questo fosse il modo migliore per assicurarsi che la sua salute possa migliorare nel prossimo futuro", ha detto Bora in una nota. Una "pausa a tempo indefinito", ma la speranza è che possa tornare a gareggiare dopo aver risolto i problemi di cui soffre da tempo. "Gli auguriamo ogni successo nel suo viaggio di recupero e non vediamo l'ora che torni al ciclismo professionistico", commenta Ralph Denk, manager di Bora. 

Kennaugh ha augurato buona fortuna alla sua squadra per la stagione appena iniziata. Nel corso della sua carriera Peter Kennaugh ha vinto  il Giro d'Austria nel 2014 e il titolo nazionale in Gran Bretagna nel 2014 e 2015. E' originario dell'Isola di Man, come Mark Cavendish, ha seguito la strada intrapresa da molti ciclisti britannici, prima la pista, poi la strada. Nel 2013 e 2015 faceva parte del Team Sky che al Tour de France trionfò con Chris Froome. Il mondo del ciclismo lo aspetta a braccia aperte.

Peter Kennaugh, stop a tempo indeterminato per il campione

"Dopo molti anni combattendo in bici e nella vita ho preso questa decisione - ha scritto su Instagram -  non solo per me, ma anche per la mia famiglia. Ho bisogno di concentrarmi sulla persona che voglio essere e riscoprire la felicità, la motivazione e l'entusiasmo nella mia vita quotidiana. Non posso ringraziare abbastanza, le persone che mi hanno aiutato negli ultimi due anni, specialmente le ultime due settimane. Senza fare nomi, queste persone sanno chi sono ... Sono molto grato per il loro amore e supporto".

The time has come where it is now necessary to become one with my decision to take a break from professional cycling. After many years of struggling on and off the bike, I have made this decision, not only for me, but also for my family. I need to concentrate on the person that I want to be going forward and to re-discover happiness, motivation and enthusiasm in my day to day life. I can’t thank enough, the people who have helped me through the last couple of years, especially the last couple of weeks. Without having to mention any names, these people will know who they are...I am very thankful for their love and support. With hope, I am excited for the years to come and the fresh challenges that lie ahead in and out of sport.

Un post condiviso da Pete (@petekennaugh) in data:

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclismo, stop a tempo indeterminato per Kennaugh: "Problemi di salute mentale"

Today è in caricamento