rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Serie A

Serie A, probabili formazioni della quarta giornata

Il Milan rischia ad Udine. Trasferte per Napoli e Roma. Juventus e Lazio in casa contro Chievo e Genoa

Nella quarta giornata di campionato, la prima dopo le coppe europee, le grandi della Serie A sono impegnate in sfide sulla carta semplici ma si sa le insidie sono dietro l'angolo. La Juventus anticipa a sabato contro il Chievo mentre la Lazio chiude il programma domenica alle 20 e 45 contro il Genoa. In mezzo c'è il Napoli che affronterà il Catania, la Roma che se la vedrà con Cagliari e l'Inter contro il Siena. Bella la sfida tra Udinese e Milan e tra Parma e Fiorentina che apre la giornata.
 
 
 
PARMA-FIORENTINA
 
QUI PARMA - Roberto Donadoni torna ad avere a disposizione due pedine importanti per l'attacco del Parma. Per la sfida con la Fiorentina rientrano Amauri e Sansone. Il primo si è aggregato al gruppo nella giornata di ieri, oggi invece è toccato alla giovane attaccante. Resta invece fermo per un problema al ginocchio Jonathan Biabiany, difficile il suo impiego. Nonostante il recupero di Amauri, il tecnico gialloblù dovrebbe affidarsi in attacco ancora a Belfodil affiancato da Pabon. A centrocampo invece conferma in blocco per il pacchetto utilizzato domenica con il Napoli con Rosi, Parolo, Valdes, Galloppa e Gobbi. 
 
QUI FIORENTINA - Per la trasferta a Parma la Fiorentina sta valutando la disponibilità di El Hamdaoui che continua a svolgere allenamento differenziato per il sovraccarico al ginocchio subito dopo gli impegni in Nazionale. Nel caso in cui il tunisino non ci sarà con Jovetic in attacco ballottaggio tra Ljajic e Toni. Sicuramente assente Alberto Aquilani alle prese con un problema al tendine d'Achille per cui è stato scongiurato l'intervento e sta seguendo una tabella di lavoro specifica. Sempre out infine pure Francesco Della Rocca che è tornato a correre dopo l'operazione di ernioplastica ed entro un paio di settimane dovrebbe tornare a disposizione di Montella.
 
JUVENTUS-CHIEVO
 
QUI JUVENTUS - Da verificare le condizioni della caviglia di Vidal. Il cileno, comunque, dovrebbe riposare sabato con il Chievo, nell'ambito di un turn over molto esteso che oggi è stato provato sul campo dopo il ritorno da Londra. Altri in odore di riposo, Pirlo, Barzagli, Lichtsteiner, Marchisio. Spazio a Marrone (vice Pirlo), Caceres o Lucio, Giaccherini e Isla. In attacco spunta anche la candidatura di Bendtner mentre Vucinic potrebbe risposare, con  Quagliarella, eroe di Londra, potrebbe partire dal 1' minuto con Matri. Indisponibili Padoin e Pepe.
 
QUI CHIEVO - Allenamento pomeridiano a Peschiera del Garda per il Chievo in vista della trasferta contro la Juventus. Di Carlo ha fatto svolgere alla squadra un lavoro prettamente tecnico-tattico concluso da una serie di esercitazioni offensive. Dainelli, fermo ieri per un attacco influenzale, si è regolarmente allenato con la squadra. Di Carlo in vista del difficile impegno con i bianconeri deve rinunciare a Luciano, Squizzi, Dramè e Paloschi. Il brasiliano, tra i migliori nella sconfitta interna contro la Lazio, ha rimediato una lesione di primo grado al retto femorale della coscia sinistra. Ancora da valutare i tempi di recupero. Dramè sta recuperando, più lunghi i tempi di recupero per Paloschi e Squizzi. Domani altra seduta pomeridiana a Peschiera. 
 
SAMPDORIA-TORINO
 
QUI SAMPDORIA - Squadra in campo all'ora di pranzo, Ferrara ha voluto fare le prove generali con una partitella in famiglia rigorosamente a porte chiuse giocata con il rinforzo di tre primavera (il difensore Luciani, il centrocampista Bianchi e la punta Hambo) e del rientrante Romero. In gran spolvero Maxi lopez autore di una doppietta ma a segno è andato anche Nenad Krsticic. Sul fronte infortuni da segnalare il lavoro sul campo principale del brasiliano Eder che sta cercando di recuperare per la gara con i granata. Juan Antonio ha proseguito invece il programma di recupero mentre per Poli cure specifiche.
 
QUI TORINO - Una leggera lombalgia affligge Brighi, in dubbio per Genova, anche se le sue condizioni oggi sono decisamente migliorate: comunque è pronto a sostituirlo Vives. Per il resto, organico al completo per il Torino, che affronta domenica la Sampdoria a Marassi. Ventura medita di coprirsi sulla fascia destra avversaria, quella in cui gioca Estigarribia: è possibile l'ingresso di un mediano, magari Basha o lo stesso Vives al posto di Stevanovic, che potrebbe essere spostato a sinistra al posto di Santana.
 
 
ATALANTA-PALERMO
 
QUI ATALANTA - Ieri pomeriggio di test in famiglia per l'Atalanta, che in vista della sfida al Palermo affronterà ora due sessioni a porte chiuse. Nelle due partitelle contro Primavera e Berretti, l'allenatore Stefano Colantuono ha schierato come titolare l'undici di partenza che ha battuto il Milan al netto dell'infortunato Biondini, che ne avrà per sei settimane a causa dell'infrazione al perone destro riportata mercoledì e sarà sostituito da Cazzola. Sempre fuori causa i lungodegenti Ferreira Pinto, Capelli e Carmona; domenica non saranno della partita nemmeno Schelotto, per un guaio al collaterale destro e Peluso che ha un problema ai flessori. Indisponibili infine i lungodegenti Radovanovic, Capelli e Marilungo.
 
QUI PALERMO - È proseguita con una doppia seduta la marcia di avvicinamento del Palermo alla sfida contro l'Atalanta. Sia al mattino che al pomeriggio i rosanero hanno svolto lavoro atletico ed esercitazioni tattiche: nel corso del primo allenamento sono state provate le conclusioni a rete, mentre nella seduta pomeridiana sono state svolte partite a tema in porzione ridotta del campo. Quattro i calciatori che hanno lavorato a parte. Mauro Cetto ha sostenuto un allenamento differenziato, mentre Franco Brienza ha intensificato l'attività di riatletizzazione. A Bergamo sarà la prima in rosanero per Gian Piero Gasperini. 
 
BOLOGNA-PESCARA
 
QUI BOLOGNA - Con l'unico dubbio Robert Acquafresca, che ha svolto una seduta differenziata per un affaticamento muscolare, tutti i rossoblù sono a disposizione dell'allenatore Pioli. Anche Cesare Natali in settimana è tornato in gruppo e le condizioni del difensore sembrano essere migliorate e potrebbe debuttare. Con il Pescara, dovrebbe essere confermato il modulo a quattro dietro e con Kone in appoggio a Diamanti e Gilardino. Ovviamente è ancora squalificato Daniele Portanova. 
 
QUI PESCARA - Allenamento al mattino per i biancazzurri che si sono ritrovati come di consueto al Vestina di Montesilvano per una abbondante seduta, in cui il tecnico biancazzurro Giovanni Stroppa ha provato soluzioni tecnico-tattiche con esercitazioni a obiettivi e partitelle a tema a campo ridotto. Non ha partecipato all'allenamento il colombiano Fernando Quintero colpito da una leggera sindrome influenzale che non mette però a rischio la sua eventuale partecipazione alla gara di Bologna. Allenamento differenziato per Togni, Romagnoli, Terlizzi e Chiaretti. Terlizzi è comunque fuori causa per la sfida di domenica, perchè squalificato. 
 
CAGLIARI-ROMA 
 
QUI CAGLIARI - Sau in campo dal primo minuto e Ariaudo in difesa sulla fascia sinistra con spostamento a destra di Pisano, impiegato nelle ultime due gare sulla fascia opposta. Potrebbero essere queste le mosse anti Roma di Ficcadenti in vista della gara a porte chiuse di domenica nell'impianto di Is Arenas, a Quartu. questo pomeriggio il mister rossoblù, nel consueto test infrasettimanale, ha provato alcune soluzioni per trovare un rimedio al forfait dell'infortunato Cossu. Sarà tridente, come al solito, ma bisogna ancora capire quali saranno le punte: sicuri Pinilla e Sau, il terzo potrebbe essere Thiago Ribeiro. Pronto a rientrare al centro della difesa Astori, rimasto in panchina nella gara di Palermo. 
 
QUI ROMA - Lavoro atletico, esercitazioni tattiche per reparto e gara a campo ridotto. Questo l'allenamento che la Roma di Zeman ha svolto oggi per prepararsi alla gara col Cagliari. De Rossi e Perrotta hanno svolto con il gruppo sia la fase atletica sia quella tattica, senza scendere in campo nella partitella, mentre Bradley e Dodò hanno proseguito il loro differenziato. Nessuno dei quattro prenderà parte alla trasferta in Sardegna. Dovrebbe recuperare invece Totti che, assieme ad Osvaldo, ha svolto fisioterapia. Praticamente out l’attaccante italo-argentino a causa di un trauma distorsivo al ginocchio sinistro. Il giocatore si sottoporrà ad altre sedute fisioterapiche al fine di ridurre la sintomatologia dolorosa e nei prossimi giorni effettuerà accertamenti diagnostici. 
 
CATANIA-NAPOLI
 
QUI CATANIA - Sette reti nel test in famiglia di un'ora sostenuto dal Catania a porte aperte a Torre del Grifo di fronte a circa 500 spettatori. Doppietta di Bergessio e rete di Barrientos nel primo tempo, gol di Morimoto (2), Doukara e Sciacca nella seconda frazione di gioco. Keko ha lasciato il campo anzitempo a causa di un risentimento muscolare. Ancora lavoro differenziato per il portiere Terracciano. Al termine dell'allenamento, Maran e alcuni giocatori hanno incontrato i ragazzi diversamente abili dell'Associazione Onlus Pigna d'Oro.
 
QUI NAPOLI - Azzurri vittoriosi anche in Europa League con un Edu Vargas sugli scudi, da venerdì si pensa alla sfida contro il Catania. Intanto Britos dovrà stare fuori fino a inizio ottobre per un problema alla coscia, mentre Aronica ha smaltito l'infortunio alla caviglia e si ha giocato contro l'AIK. Il difensore siciliano dunque completerà la difesa assieme a Campagnaro e Cannavaro. Le fasce saranno presidiate da Maggio e Zuniga, mentre in mezzo Dzemaili ed Inler sono in vantaggio su Behrami. In avanti Hamsik e Pandev pronti ad innescare Cavani che torna titolare.
 
 
INTER-SIENA
 
QUI INTER - Nerazzurri che agguantano al 92° il pareggio in Europa League, ma adesso la testa và al Siena. In difesa possibile conferma per il giovane Juan Jesus dopo l'ottima prova contro il Torino, notizie confortanti per il tecnico sono arrivate anche dalla prestazione di Ricky Alvarez. In attacco intanto l'argentino Palacio accusa ancora fastidio al muscolo, ma si spera di averlo per domenica. Infine Stramaccioni dovrà rinunciare per altro tempo a Stankovic, infatti il serbo dovrà sottoporsi ad un intervento di pulizia del tendine d'Achille già operato precedentemente. 
 
QUI SIENA - Il Siena ha vinto 3-0 un'amichevole disputata a Prato, contro la locale squadra che milita nel campionato di Prima divisione Lega Pro. Le reti sono state siglate da Rosina nel primo tempo, D'Agostino (su rigore) e Paolucci nel secondo. Cosmi non poteva disporre di Zè Eduardo, appena rientrato dopo un attacco influenzale. Il brasiliano sarà comunque disponibile per l'Inter. Fuori causa il portiere di riserva Campagnolo per un risentimento muscolare. La squadra tornerà ad allenarsi domani mattina a Colle di Val d'Elsa, poi sabato la partenza per Milano. 
 
UDINESE-MILAN
 
QUI UDINESE - Esordio non fortunato in Europa League per i bianconeri che acciuffano il meritato pari sul finire di gara con il solito Antonio Di Natale. Francesco Guidolin è pronto a rifarsi nella gara interna contro il Milan. Per domenica dovrebbe recuperare il portiere Brkic, rimasto fuori dalla sfida contro l'Anzhi per smaltire una contusione al fianco rimediata in Nazionale. In difesa possibile turnover, Domizzi uscito acciaccato dalla sfida contro i russi rimarrà a riposo. Intanto a centrocampo mancherà Lazzari causa squalifica, invece recuperati Herteaux e Badu che hanno superato i rispettivi acciacchi. Indisponibili Mazzarani e Muriel.
 
QUI MILAN - Dopo le difficoltà palesate a San Siro, il Milan si avvicina alla trasferta di domenica a Udine con la speranza di uscire dalla crisi. Nella conferenza stampa post-partita di martedì sera Allegri ha annunciato che inserirà tra i convocati Riccardo Montolivo, di rientro da un infortunio. Ancora ai box Pato e Robinho, si va verso un possibile cambio di modulo, dal 4-3-1-2 al 4-2-3-1, con l'ex centrocampista della Fiorentina affiancato a De Jong e il trio Nocerino-Boateng-El Sharaawy alle spalle di Pazzini. L'unico dubbio riguarda il possibile inserimento di Emanuelson, da esterno alto, al posto del giovane 'azzurrinò prelevato un anno fa dal Padova. Sembra esserci sgonfiato il cas Allegri-Inzaghi ma il tecnico della prima squadra rischia sempre grosso.
 
LAZIO-GENOA
 
QUI LAZIO - Biancocelesti che escono indenni dalla sfida di Europa League contro il Tottenham, Petkovic dovrà ricaricare i suoi ragazzi per la sfida di domenica sera contro il Genoa. Possibile comunque che il tecnico opti per un mini turnover considerando anche il turno infrasettimanale di campionato alle porte. In difesa non dovrebbe recuperare Konko che si è stato sottoposto ad esami clinici che hanno evidanziato una forte contrattura al polpaccio. Intanto si continuano a monitorare le condizioni di Radu, il rumeno si trascina un problema alla coscia ma è in ripresa. Indisponibile Brocchi.
 
QUI GENOA - Allenamento pomeridiano per i rossoblù di Gigi De Canio, impegnati all'ora di pranzo per la foto ufficiale con le divise e per la foto con i tifosi, novità di questa stagione. Dal Signorini arrivano buone notizie per il peruviano Vargas che ha iniziato a correre e a lavorare sul campo sotto il controllo del rieducatore prof. Barbero. Solo palestra invece per Marco Rossi atteso dall'artroscopia al ginocchio destro mentre Bosko Jankovic ha svolto una seduta differenziata programmata. Domani è prevista allenamento a porte chiuse che sarà preceduto dalla conferenza stampa di Mario Sampirisi.
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie A, probabili formazioni della quarta giornata

Today è in caricamento