rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sport

Miglior giocatore Uefa, Ribery non si nasconde: "Merito più io di Messi"

"Essere tra i tre finalisti è già un riconoscimento, ma quando fai una stagione del genere è giusto che ti sia riconosciuto"

"Merito più io di Messi". È raro sentire parole del genere, ma Frank Ribery - in corsa con l'argentino del Barcellona e con Cristiano Ronaldo per il miglior giocatore Uefa dell'anno - si fa forte di una stagione clamorosa nella quale col Bayern ha vinto la Champions. 

"È un riconoscimento che inseguo da tempo - ha detto al settimanale tedesco Kicker l'attaccante francese - La scorsa stagione ho giocato molto bene e ho vinto cose importanti: perchè non dovrei vincerlo? Penso di meritarlo più degli altri due". 

"Essere tra i tre finalisti è già un riconoscimento, ma quando fai una stagione del genere è giusto che ti sia riconosciuto - ha aggiunto Ribery, che a 30 anni ha ottenuto un 'triplete' col Bayern - Certo, non sarebbe la fine del mondo: ma non vincere mi renderebbe triste. Messi e Cristiano Ronaldo hanno una cosa più di me: segnano di più. Ma io faccio più assist". 

Ribery, una fama da duro, ha anche svelato lati inediti del suo carattere. "Mi raffigurano come un 'cattivo', e invece sono uno sensibile. A Guardiola - ha raccontato - ho detto che non ho bisogno di tanti discorsi, ma di qualche buona parola ogni tanto: che so, un buongiorno, un complimento...Mi danno fiducia. E nella vita mi piace di pù donare che ricevere, anche se alle volte c'è chi se ne approfitta. Ma è come nel calcio: più che segnare, mi piace mandare in gol gli altri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miglior giocatore Uefa, Ribery non si nasconde: "Merito più io di Messi"

Today è in caricamento