rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022

Serie A, il punto della 23^ giornata: il Napoli chiama e la Juve risponde

Il Napoli batte in Catania 2-0 e domenica la Juve batte il Chievo. La Roma perde contro il Cagliari ed esonera Zeman

La 23^ giornata inizia venerdì con il Cagliari che batte e umilia la Roma 4 a 2. A farne le spese è Zdenek Zeman che viene esonerato e paga per tutti. Noia e poche emozioni in Torino-Sampdoria di sabato, mentre alle 20 e 45 dello stesso giorno il Napoli batte il Catania e sogna in grande.

La risposta della Juve però non tarda. I bianconeri, a pranzo, battono il Chievo 2 a 1. Cadono Lazio e Inter e così la Fiorentina accorcia le distanze in zona Champions. In zona retrocessione il Palermo richia la Serie B.

ROMA-CAGLIARI 2-4 - Il Cagliari espugna lo Stadio Olimpico battendo la Roma e dominando dal primo all'ultimo minuto. Troppo facile per la squadra di Pulga e Lopez approfittare della difesa alta di Zeman e infilarla ad ogni ripartenza. I goal sono stati quattro ma potevano essere molti di più, solo il pareggio momentaneo di Totti nel primo tempo aveva rimesso in equilibrio una gara che equilibrata in realtà non lo è mai stata.

>> LA CLASSIFICA DELLA SERIE A <<

TORINO-SAMPDORIA 0-0 - Brutto zero a zero all'Olimpico fra Torino e Sampdoria. Leggermente meglio i granata, che nel primo tempo hanno avuto le occasioni migliori. Samp guardinga e impegnata più a contenere che ad offendere.

>> LA CLASSIFICA DEI MARCATORI <<

NAPOLI-CATANIA 2-0 - Il Napoli batte 2-0 il Catania e agguanta momentaneamente la Juventus in testa alla classifica. Decidono i due gol nel primo tempo: al 31' Hamsik devia in porta un tiro-cross di Zuniga deviato da Spolli; al 44' cross di Hamsik e deviazione vincente di Cannavaro. Nella ripresa il Catania non fa molto per ribaltare la partita.

CHIEVO-JUVENTUS 1-2 - Juventus corsara grazie ai gol, nel primo tempo, di Matri e Lichtsteiner. Nella ripresa reazione del Chievo ma il gol di Thereau rimane un episodio isolato utile solo a riaprire, virtualmente, la partita. La Juve nella ripresa si limita al minimo sindacale ma basta quanto fatto nella prima frazione per portare a casa i tre punti che tengono a distanza il Napoli. Per il Chievo una sconfitta indolore al termine di una prestazione comunque decorosa.

FIORENTINA-PARMA 2-0 - La Fiorentina esce dalla crisi e ritrova i suoi attaccanti: i goal di Toni e Jovetic affondano il Parma e danno tre punti importantissimi alla squadra di Montella. Dopo un primo tempo equilibrato, i viola hanno legittimato il risultato con una grande ripresa, creando molto senza rischiare nulla.

GENOA-LAZIO 3-2 - Finale al cardiopalma a Marassi. La Lazio, spenta nel primo tempo, recupera il doppio svantaggio (reti di Borriello e Bertolacci) con Floccari e un rigore dubbio realizzato da Mauri. La reazione del Genoa è da manuale. Prima la traversa di Kucka, poi, all'ultimo minuto di recupero, Rigoni di testa segna il decisivo 3-2!Ora in classifica la Lazio resta a 43 punti, il Genoa sale a 21. 

PALERMO-ATALANTA 1-2 - Grande risultato, in chiave lotta per la salvezza, per l'Atalanta di Colantuono, che vince a Palermo per due a uno grazie alle reti di Carmona e di Denis. Il Palermo ha giocato bene nel primo tempo, molto meno nella ripresa. Bene i nuovi innesti tra i rosanero, malissimo Ilicic. Nell'Atalanta, fondamentale l'ingresso di Denis al posto di Parra.

PESCARA-BOLOGNA 2-3 - Il Bologna inizia male e soffre l'iniziativa del Pescara nel primo tempo. Nel secondo tempo invece, complice anche un calo degli uomini di Bergodi, viene fuori e impone il suo gioco trovando prima il pareggio con Gilardino, poi il vantaggio decisivo con un gran goal di Kone. Il Bologna sale dunque a venticinque punti, mentre il Pescara si trova terz'ultimo a venti punti. E settimana prossima è attesa dalla sfida-salvezza con il Palermo, ultimo in classifica.

SIENA-INTER 3-1 - Siena bravissimo a chiudersi dietro e ripartire velocemente bucando per tre volte la difesa nerazzurra e creando molti altri pericoli, con Stramaccioni incapace di risolvere la situazione. Occasione persa per l'Inter ma, dopo l'espulsione di Chivu con conseguente penalty trasformato da Rosina, la partita è sostanzialmente finita. Per il Siena si riapre la corsa alla salvezza nonostante le importanti cessioni dell'ultima sessione di mercato.

MILAN-UDINESE 2-1 - Esordio pazzesco per Mario Balotelli, che con una doppietta è subito decisivo nella vittoria sull'Udinese. Pronti via al primo pallone toccato sfiora il gol con un destro da fuori. Poi al 25' porta in vantaggio il Milan con una sinistro su assist di El Shaarawy. Il Milan domina il primo tempo, ma nella ripresa cala e l'Udinese al 10' agguanta il pareggio con Pinzi. Sembra ormai 1-1, ma al 48' l'arbitro concede un rigore generoso al Milan: Balotelli dal dischetto non sbaglia.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie A, il punto della 23^ giornata: il Napoli chiama e la Juve risponde

Today è in caricamento