Sabato, 27 Febbraio 2021
Il post / Trieste

L'ex cestista ricoverato per Covid: ''Per chi non ci crede, sono settimane di inferno''

Stefano Ogrisek ha pubblicato una sua foto dall'ospedale con un lungo post: ''Non tutti lo prendono come me, facendolo in maniera più blanda, ma c’è chi sta anche peggio... dovreste sentire in reparto cosa si sente ogni giorno''

Stefano Ogrisek nella foto condivisa su Facebook

I contagi da coronavirus continuano ad aumentare, in Italia e nel resto del mondo, eppure c'è sempre chi crede si tratti di una banale influenza e che sminuisce l'emergenza che stiamo vivendo da diversi mesi. Per dare una ulteriore prova delle conseguenze del virus, ci ha messo la faccia (nel vero senso della parola), anche l'ex giocatore di basket Stefano Ogrisek: "Come dico sempre per dare vero valore a cosa racconti, proponi o vendi bisogna metterci la faccia... e quindi eccomi qua!"

Ogrisek contro i negazionisti: ''Prime due settimane di inferno"

Lo sportivo di Trieste si rivolge in primo luogo ai negazionisti: "Questo messaggio non vuol esser altro che un’allerta per tutti coloro che pensano che il virus non esiste o che non sia così pericoloso, che intanto prende solo gli anziani, la mascherina che palle la metto altrimenti mi danno la multa... no ragazzi miei ha fregato pure me! Prime due settimane d’inferno, ricoverato da qualche giorno per polmonite Covid-19 e con la strada in salita da fare passo dopo passo, con molta calma per venirci fuori. Certo, è soggettivo come ti attacca, non tutti lo prendono come me, facendolo in maniera più blanda, ma c’è chi sta anche peggio... dovreste sentire in reparto cosa si sente ogni giorno!''.

L'ex cestita ha pubblicato insieme al lungo post una sua foto dall'ospedale: ''E un plauso immenso va agli addetti sanitari che mi stanno curando e a tutti coloro che continuano da 9 mesi a fare la loro attività in condizioni inimmaginabili perché vedendolo in tv non passa la sensazione reale, credete al buon “vecchio” Ogri. E quindi FATELO per VOI, siate FURBI ed EGOISTI, perché se il Virus ha preso anche me, ancora abbastanza giovane, ex sportivo con due polmoni forti, sempre carico a mille, che portavo comunque la mascherina, ma in qualcosa ho mancato sicuramente, pensateci bene! Detto questo, io non mollo mai e ci rivediamo presto!''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex cestista ricoverato per Covid: ''Per chi non ci crede, sono settimane di inferno''

Today è in caricamento