rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Under 21

Azzurrini qualificati: Insigne, Florenzi e Immobile ci portano in Israele

L'Under 21 di Devis Mangia vince 3 a 2 contro la Svezia. Gol di Insigne, Florenzi e Immobile per noi e di Ishak e Hiljemark per gli svedesi

L'Italia Under 21 batte la Svezia per 3 a 2 e si qualifica per gli Europei 2013 in Israele. A Kalmar, nel primo tempo, gli Azzurrini dominano ma segnano solo nella ripresa con una perla di Lorenzo Insigne suggellata, poco dopo, dal raddoppio di Alessandro Florenzi. E' un uno-due decisivo. La Svezia segna poi con Mikael Ishak e Oscar Hiljemark che firmano il pari. Nel finale, però, Ciro Immobile in contropiede firma il 3 a 2 finale. 
 
Nei play-off per l'Europeo 2011, l'Italia Under-21 era stata eliminata dalla Bielorussia, mancando così pure la qualificazione olimpica. Fu la prima assenza dopo 7 edizioni consecutiva della manifestazione europea di categoria. L'Italia adesso può tornare ai livelli che le competono. 
 
IL MATCH - Mangia schiera Bardi; De Sciglio, Capuano, Caldirola, Frascatore; Florenzi, Rossi, Marrone, Insigne; Immobile, De Luca. Si gioca davanti a circa 6.000 spettatori e l'Italia parte dall'uno a zero dell'andata. Al 3' destro da lontano di Insigne: para Johnsson. Al 13' Rossi calcia da fuori area: palla fuori davvero di poco. Ancora Occasione per noi al 16': colpo di testa di De Luca su cross di Insigne: con una prodezza Johnsson salva i suoi. Azzurrini padroni del campo. Italia molto aggressiva in avvio. Svezia costretta a restare nella propria metà campo. Al 20' arriva il pericolo per Bardi, bravo a respingere su Ishak. Italia bella ma sciupona: De Luca, Immobile e Insigne dominano la difesa in maglia gialla ma mancano di concretezza. 
 
Nella ripresa non c'è nessun cambio e la partita ricomincia sullo stesso canovaccio tattico: l'Italia va la partita ma non passa. Marrone zoppica e Mangia decide allora di far scaldare Viviani. Al 3' Rossi pesca Florenzi in area che, da solo, preferisce colpire di testa favorendo l'intervento del portiere svedese. Al 5' ancora una giocata sull'asse Insigne-Immobile ma il tiro dell'attaccante del Napoli è centrale. La partita ormai si è incanalata sui binari giusti: l'Italia ha il pallino del gioco e soffre il giusto, bisogna però trovare un gol. Mangia allora cambia le carte: fuori De Luca e dentro Gabbiadini capocannoniere azzurro in queste qualificazioni con 6 centri. Al 19' brutto contrasto tra Frascatore e  Hamad. Giallo per il laterale del Sassuolo.
 
Al 23' l'Italia, finalmente, passa: Insigne sfodera il colpo di genio e con un tiro alla Del Piero buca Johnsson. Azzurrini con un piede e mezzo in Israele. Il colpo decisivo lo firma Alessandro Florenzi, poco dopo, che con un destro fa 2 a 0. La partita però ha ancora altro da dire: Caldirola e Capuano dietro dormono, Bardi aspetta e Ishak ne approfitta. La Svezia accorcia le distanze. Al 29' altra occasione per noi: Immobile pesca Insigne ma Johnsson è bravo a deviare in corner.
 
Al 32' la Svezia segna ancora con un super gol di Hiljemark che, al volo, batte Bardi: è 2 a 2. Ora è forcing svedese. Jansson e Ishak poi ci provano ma Bardi è attento. L'Italia si difende nel finale e riparte in contropiede guadagnando tempo prezioso. Al 41' bella giocata di Gabbiadini che innesca Immobile: colpo sotto e gol del 3 a 2. E' il gol qualificazione. Nel finale Bardi salva ancora i nostri ma non c'è più tempo. E' fatta, l'Italia vola in Israele.
 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azzurrini qualificati: Insigne, Florenzi e Immobile ci portano in Israele

Today è in caricamento