Domenica, 24 Ottobre 2021
TENNIS

Naomi Osaka è pronta per tornare a giocare: il rientro alle WTA Finals?

La stella giapponese, che si è ritirata in lacrime dagli US Open annunciando di aver bisogno di una pausa a tempo indeterminato, ha detto che sente il desiderio di rientrare in campo

Naomi Osaka è pronta a tornare in campo. La campionessa giapponese sembra aver ritrovato la necessaria serenità e la voglia di giocare a tennis. "So che tornerò a giocare - ha detto durante una trasmissione sull'americana HBO - e probabilmente molto presto, perché sento di nuovo quel desiderio. Non mi interessa più di tanto vincere o perdere, quello che voglio è sentire la spinta a tornare in campo".

Giusto un mese fa, dopo l’eliminazione a sorpresa al terzo turno degli US Open da parte di Leyla Fernandez, la tennista giapponese aveva annunciato che aveva bisogno di una pausa e che non sapeva quando sarebbe tornata a giocare a tennis.  Il torneo statunitense si era rivelato un’altra enorme delusione dopo quella per l’eliminazione al terzo turno del torneo tennistico di Tokyo 2020 dove aveva avuto l’onore di essere la tedofora.

Tennis, Naomi Osaka pensa al ritorno

Una decisione che aveva riacceso le voci sui suoi problemi di ansia e depressione che la colpiscono soprattutto quando deve relazionarsi con la stampa nei numerosissimi impegni previsti durante i maggiori tornei. La 23enne stella giapponese Osaka, tennista fortissima che in carriera ha già vinto 4 tornei del Grande Slam, trionfatrice agli US Open nel 2018 e nel 2020 e agli Australian Open nel 2019 e nel 2021, non ha mai nascosto di avere un carattere introverso. 

Questo non le ha impedito, però, di diventare una donna di grande successo anche fuori dal campo. Le sono state dedicate le copertine di prestigiose riviste anche per premiare il suo impegno sociale. 

La Osaka, padre haitiano e madre giapponese, aveva la doppia nazionalità nipponica e statunitense, prima di scegliere di quella giapponese. Da ragazza ha vissuto negli USA, in Florida ed è molto legata alle proprie origini haitiane ed è orgogliosa di essere una donna di colore.

Nel 2020 al Western & Southern Open 2020 di New York aveva scelto di ritirarsi dalla semifinale per protestare contro le continue violenze negli Stati Uniti ai danni della gente di colore e in solidarietà al movimento Black Lives Matter Quando gli organizzatori decidono di appoggiare la sua presa di posizione, posticipando gli incontri di 24 ore decide di partecipare e fa vedere il suo sostegno alla causa anche durante lo US Open aveva rinnova il suo appoggio alle proteste anti-razziste indossando ogni giorno una mascherina recante il nome di una delle vittime della violenza poliziesca. 

Durante l’ultimo Roland Garros aveva deciso di ritirarsi, spiegando sui social come stesse vivendo un delicato momento psicologico e che stesse facendo i conti con la depressione dallo US Open 2018. Per questo aveva saltato anche Wimbledon. Ora sembra motivata e pronta a tornare in campo e che punti a rientrare per le WTA Finals che si disputeranno in Messico dal 10 al 17 novembre.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Naomi Osaka è pronta per tornare a giocare: il rientro alle WTA Finals?

Today è in caricamento