rotate-mobile
Venerdì, 26 Novembre 2021
TENNIS

Djokovic, esordio ok alle ATP Finals: "L'Italia è la mia seconda casa"

Il numero 1 al mondo batte in due set il norvegese Casper Ruud. Davanti al pubblico di Torino dichiara il suo amore per il nostro Paese

"Mi sento meglio a parlare in italiano. E' una bellissima sensazione tornare qui. Grazie per il vostro appoggio e il vostro supporto in questi anni". É felice e soddisfatto Novak Djokovic dopo aver vinto la prima partita della fase a gironi delle ATP Finals.

Il numero 1 al mondo, che aveva vinto il Masters 1000 a Parigi-Bercy reagendo alla sconfitta agli US Open che l'aveva privato del sogno Grande Slam, supera autorevolmente il primo ostacolo.

Il campione serbo si è imposto al tie-break nel primo set, dopo aver recuperato il break di svantaggio subito nel game iniziale.

Nella seconda frazione di gioco, invece, come Djokovic ha vinto per 6-2. "L'Italia è sempre stata la mia seconda casa, ho giocato molto in Italia da piccolo, ho avuto coach italiani e ho tanti italiani in squadra - ha ricordato il campione serbo - C'è una forte connessione, e poi il mio italiano non è male", ha detto Djokovic nel commentare la sua vittoria davanti al pubblico del Pala Alpitour.

Nole ha poi commentato la sua annata, chiusa al numero 1 per la settima volta in assoluto, eguagliando Pete Sampras.

Djokovic: "Spero Berrettini si riprenda presto"

È una delle cose più difficili da fare nel nostro sport, bisogna giocare bene e avere continuità per tutta la stagione. Sono molto orgoglioso - ha aggiunto - Quando ho visto Pete mi sono innamorato subito del tennis, per me è stato un idolo, è qualcosa di incredibile fare meglio di lui. Mi ha sempre dato consigli, è sempre stato molto disponibile con me. Il sogno continua, spero di giocare a questo sport ancora un paio di anni".

Ha poi precisato, nella conferenza stampa post-match, che per un paio di anni non intende due anni, ma per quanti il suo fisico gli consentirà di competere a alti livelli.

Non poteva mancare un pensiero a Matteo Berrettini dopo il brutto infortunio che l'ha costretto al ritiro nel primo match contro Alex Zverev: "Gli mando un grande abbraccio, è una bravissima persona - ha detto -. Posso immaginare come si senta, per la prima volta le Atp Finals erano in Italia, era qualcosa di speciale per lui. Spero possa tornare per la Coppa Davis o comunque al più presto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Djokovic, esordio ok alle ATP Finals: "L'Italia è la mia seconda casa"

Today è in caricamento