Giovedì, 6 Maggio 2021
L'ATTACCO

L'ex campione non ha pietà di Valentino Rossi: "Deve lasciare spazio ai giovani"

Marco Lucchinelli crede che il Dottore abbia fatto il suo tempo e che ora debba fare largo ai giovani. Più prudente Cadalora che imputa le scarse performance del Dottore a un problema tecnico

valentino rossi/ ANSA

A 42 anni Valentino Rossi ha iniziato la sua 26sima stagione in MotoGp. Dopo la fine della sua lunga storia d'amore con la Yamaha ufficiale, il Dottore sta cercando di vivere nuove pagine di gloria in sella alla Yamaha del team Petronas. Sabato, il quarto posto delle prove ufficiali, aveva acceso i sogni di tutti i tifosi del numero 46 che già pronosticavano un ottimo inizio di Campionato. Domenica, il 12esimo posto finale, ha riportato per terra i piedi di tutti, in primis di Valentino.

MotoGp 2021: i favoriti di una stagione tutta da seguire

Valentino Rossi: l’attacco di Lucchinelli

Il campionato è ancora lungo, ma c'è già chi critica apertamente l'asso di Tavullia. Marco Lucchinelli, vincitore del campionato del mondo 500cc con la Suzuki, non ha usato mezzi termini. A LaPresse ha detto: "Valentino è stato una novità, un modo diverso di fare le corse, un marziano, un genio però adesso è tornato sulla terra e non si devono trovare più tante scuse: ora largo ai giovani. Senza nulla togliere al nove volte campione del mondo, adesso basta. Così porta via la moto ad un giovane. Da più di tre anni non vince una gara e l'ultimo Mondiale lo ha vinto nel 2009. Ha sempre corso per vincere ma ora corre per arrivare".

Valentino Rossi, la prudenza di Cadalora

Decisamente più cauto un altro campione, che è anche stato assistente di Valentino Rossi fino alla stagione 2018. Luca Cadalora, campione del mondo della classe 125 nel 1986 e due volte della classe 250 nel 1991 e nel 1992, commenta così l’esordio del Dottore in Qatar in sella alla Yamaha del team Petronas.

MotoGp: i top e flop della prima gara dell'anno

"Valentino ha ancora una volta un problema ricorrente: il riscaldamento della gomma posteriore. Non so perchè: può dipendere anche dal fatto che utilizza una configurazione della moto che diventa molto pesante sulla gomma posteriore,devono fare le loro valutazioni", ha detto a moto.it.

Valentino, dopo l’entusiasmo delle qualifiche, ha dichiarato che punta a continuare la sua avventura in MotoGp anche nei prossimi anni. Dovrà cercare di invertire in fretta la striscia negativa e tornare a fare risutato. A cominciare da domenica: sulla pista di Losail si disputa il Gran Premio di Doha.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex campione non ha pietà di Valentino Rossi: "Deve lasciare spazio ai giovani"

Today è in caricamento