rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Calcio

Tottenham, Baldini potrebbe esonerare Villas Boas

Il Tottenham si prepara ad affrontare la trasferta norvegese di Tromsoe in Europa League con uno stato d'animo tutt'altro che sereno

Innamorato del bel calcio, scopritore di giovani talenti ma sfortunato nella scelta degli allenatori: anche a Londra, come già a Roma, Franco Baldini si trova alle prese con una panchina scomodissima che rischia di saltare. Certo, sia Luis Enrique che Zdenek Zeman erano state sue scelte, mentre Andrè Villas-Boas lo ha ereditato una volta diventato direttore generale del Tottenham. Ma la sostanza non cambia, anche perchè è nota, e ben documentata, la stima tra i due. 

La pesante sconfitta per 6-0 rimediata all'Etihad Stadium contro il Manchester City ha messo in luce le mancanze di una squadra che, dopo la cessione di Gareth Bale al Real Madrid, non è riuscita a creare la giusta chimica all'interno del gruppo impreziosito dai tanti acquisti estivi. Il primo ad essere stato messo sotto accusa è Andrè Villas Boas, l'erede designato di Josè Mourinho, che, dopo le recenti prestazioni degli Spurs, ha visto raffreddare il suo rapporto con giocatori, tifosi e soprattutto con l'amico Franco Baldini.  

Secondo il 'Daily Mail', la prima panchina a saltare in Premier League, come riportato dai bookmakers, potrebbe essere proprio quella del tecnico portoghese. I primi segnali di attrito con la società si erano visti dopo l'infortunio di Hugo Lloris contro l'Everton. Ulteriori motivi di scontro sono derivati dalla campagna acquisti estiva che Franco Baldini ha condotto non in piena sintonia con l'allenatore. L'acquisto dalla Roma per circa 30 milioni di euro di Erik Lamela non è stato particolarmente amato dal tecnico.

Sul momento del Tottenham ha parlato il loro ex allenatore Henry Redknapp: "La squadra ha troppi giocatori simili. Ha molti giocatori in attacco, ma domenica per la prima volta non sembrava una squadra. Quando avevo Gareth Bale, lui riusciva, grazie al suo talento, a fare una magia e in due minuti la vittoria era in pugno. Adesso quella magia non c'è più", ha concluso l'allenatore inglese.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tottenham, Baldini potrebbe esonerare Villas Boas

Today è in caricamento