rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
VOLLEY/CAMPIONATI DEL MONDO

Mondiali Volley maschile, Italia-Slovenia: dove vederla in diretta tv e streaming

Gli azzurri del c.t. De Giorgi impegnati nella sfida che mette in palio un posto in finale, ed è anche il remake dell'incontro che meno di anno fa fa mise in palio l'oro continentale

Dopo aver battuto la mina vagante Cuba negli ottavi ed estromesso dalla competizione i campioni olimpici in carica della Francia, l’Italia va a caccia di un’altra impresa. C’è da mettere al sicuro una medaglia iridata, che manca da ben 24 anni: l’ultima fu quella d’oro vinta il 29 novembre 1998 allo “Yoyogi Stadium” di Tokyo, che segnò il terzo titolo iridato consecutivo. Poi più nulla, col Brasile che copiò ed incollò l’impresa azzurra divenendo tricampeon (2002, 2006 e 2010), e la Polonia sul tetto del Mondo nel 2014 e nel 2018.

L’avversario è la Slovenia, inevitabile la sensazione di deja-vu. Perché si gioca all’arena Spodek, a Katowice, impianto che 356 giorni fa vide gli azzurri imporsi al quinto set contro la nazionale dei Draghi – che avevano in panchina il marchigiano Alberto Giuliani – e salire sul tetto d’Europa. Perché molti, moltissimi dei protagonisti sono gli stessi, perché oggi come allora il raggiungimento di una finale iridata rappresenterebbe per entrambe, per motivi diversi, un traguardo di straordinaria importanza. Che l’Italia vuole tagliare conscia di aver preso il suo posto nelle top 4 mondiali superando a pieni voti il girone eliminatorio (tre “cappotti”) e gli esami – duri – presentati dalla fase ad eliminazione. Più morbido il percorso di una Slovenia già sicura di un posizione da prima o seconda testa di serie nel tabellone di diretta: seconda nella Pool dopo il doppio 3-0 a Camerun e Germania e la sconfitta al quinto con la Francia, e i due 3-1 rifilati ancora alla Germania e quindi all’Ucraina negli ottavi e nei quarti.

Italia-Slovenia, gli avversari degli azzurri

C’è il rumeno “Gianni” Cretu, il quale sulla panchina dello Zaksa ha conquistato in primavera la Champions League, a provare a pilotare i vicecampioni europei in carica verso una medaglia iridata di portata storica. Sotto il cofano, c’è un motore la cui potenza è stata lungamente testata sui banchi a rulli del torneo italiano. A partire dal capitano Tine Urnaut, schiacciatore ricevitore per nove stagioni in SuperLega ed ora in Giappone, schierato in diagonale a Klemen Cebulj – in corsa per il titolo di miglior realizzatore della kermesse – che dopo le esperienze a San Giustino, Ravenna, Civitanova, Milano e Trento è da un paio d’anni in PlusLiga a Resovia, club in cui milita anche il centrale Kozamernik, titolare al centro con il veterano Pajenk come compagno di reparto. Sulla poltrona del regista si accomodano alternativamente altre due pedine di comprovata esperienza come Dejan Vincic (il Marco Polo della spedizione slovena, con un vissuto pallavolistico trascorso tra madre patria, Polonia, Russia, Turchia, Francia e persino Libano) e Gregor Ropret, fresco d’ingaggio come vice-Giannelli a Perugia. L’opposto è Toncek Stern, che viene a volte avvicendato dal baby prodigio Rok Mozic - classe 2002 e miglior marcatore dell’ultima regular season italiana – ed ha in rosa anche il fratello maggiore Ziga Stern, che ha da poco firmato in Bundesliga con il Friedrichshafen. Affidabile il libero Jani Kovacic, sul gradino più basso del podio nella graduatoria di rendimento di ricezione nel torneo, completano la rosa Klobucar, i centrali Stalekar e Koncilja e l’highlander Mitja Gasparini, 38 primavere, attore non protagonista in questo Mondiale ma meritevole di un Oscar e di una convocazione alla carriera per i suoi 17 anni con la nazionale slovena.

Italia-Slovenia, le formazioni

Italia: 1 Pinali, 3 Recine, 5 Michieletto, 6 Giannelli (cap.), 7 Balaso (L), 8 Sbertoli, 12 Bottolo, 14 Galassi, 15 Lavia, 16 Romanò, 17 Anzani, 19 Russo, 24 Scanferla (L), 30 Mosca. All. De Giorgi

Slovenia: 1 T. Stern, 2 Pajenk, 4 Kozamernik, 6 Gasparini, 9 Vincic, 10 Stalekar, 11 Koncilja, 12 Klobucar (L), 13 Kovacic (L), 14 Z. Stern, 16 Ropret, 17 Urnaut (cap.), 18 Cebulj, 19 Mozic. All. Cretu.

Italia-Slovenia, dove vedere la partita in tv e streaming

La partita Italia-Slovenia, in programma sabato 10 settembre alle 21, verrà trasmessa in chiaro su Rai 2, ed in streaming sui portali Rai Play e Rai News. Sarà inoltre visibile sul canale Sky Sport Action (canale 206 del satellite) e disponibile in streaming su Sky Go e Now Tv. Il match sarà inoltre fruibile per gli abbonati sulla piattaforma Volleyballworld.tv

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondiali Volley maschile, Italia-Slovenia: dove vederla in diretta tv e streaming

Today è in caricamento