rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Volley

Vendetta Sada: batte la Lube e torna sul tetto del Mondo

La formazione brasiliana vince per la quarta volta il titolo iridato, battendo Civitanova che proprio a Betim, due anni or sono, aveva sconfitto a domicilio il Sada conquistando per la prima volta il trofeo

Il Sada Cruzeiro ritorna sul tetto del Mondo. A distanza di nove anni dalla sua prima partecipazione (nel 2012 a Doha, in Qatar) a quella manifestazione che assume i connotati di Coppa Intercontinentale del volley, la squadra brasiliana diventa “tetracampeon”, aggiudicandosi cioè per la quarta volta il trofeo. Dopo l’edizione 2020 saltata a causa della pandemia, il Sada iscrive nuovamente il proprio nome nell’albo d’oro del Campionato Iridato per club, avvicinando così la primatista Trento che conta cinque sigilli (quattro dei quali consecutivi tra il 2009 ed il 2012).

A masticare amaro è la Cucine Lube Civitanova, arrivata a Betim con l’ultimo biglietto d’ingresso disponibile dopo la rinuncia dello Zaksa campione d’Europa in carica, concesso per rimediare evidentemente alla notevole stortura rappresentata dalla mancanza dei detentori del trofeo nell’iniziale lista delle partecipanti alla kermesse. Salita al volo sull’aereo per il SudAmerica, la compagine biancorossa ha velocemente evaso le pratiche del girone eliminatorio, piallando via dapprima gli argentini dell’UPCN San Juan (vicecampioni della Copa Sudamericana, la Libertadores della pallavolo) ed il giorno successivo il Funvic Taubaté, vincitore della Superliga Série A brasiliana 2020/2021. Dopo il drammatico derby di semifinale con il Trento argento nell’ultima Champions, vinto in rimonta dopo uno svantaggio di due set a uno ed al termine di un interminabile tie-break finito 21-19 (con tanto di sei match-point sciupati ed uno annullato all’Itas sul 16-17), Civitanova è così scesa al “Divino Braga” nella sfida per l’oro, remake della finalissima del 2019 vinta dalla Lube nella medesima location.

L’epilogo, stavolta, è stato decisamente differente, nonostante l’ottimo stato di forma dei marchigiani giunti all’appuntamento con un’invidiabile striscia di successi consecutivi (ben dodici, tra campionato e Champions più le tre nel Mondiale). Tanti, troppi i trentacinque punti regalati agli avversari sotto forma di errori, ben ventisei dei quali al servizio, e pesanti anche le assenze che da diverse settimane obbligano il tecnico di Civitanova a fare frittelle con la farina contata: Juantorena non è mai entrato in campo in Brasile, Ivan Zaytsev – al rientro dopo uno stop di tre mesi seguente all’intervento al ginocchio - si è ritagliato minutaggio senza però essere ancora in condizioni ottimali per poter fornire il suo abituale – e corposo – apporto nella produzione all’ingrosso di punti.

Alla fine è 3-0 per il Sada (con parziali di 25-17, 25-22 e 25-23), che bissa le affermazioni col massimo scarto centrate contro l’altra italiana Trento e con gli iraniani del Foolad Sirjan Campioni d’Asia nella Pool eliminatoria, e vendica lo sgarbo di ventiquattro mesi fa riappropriandosi del titolo iridato scippatole sotto il naso dalla Lube nell’ultima edizione di Betim. L’Itas completa il podio con il bronzo messo al collo nella finalina contro il Funvic (piegato 3-0), per Civitanova due awards nei riconoscimenti individuali, consegnati a Robertlandy Simon come miglior centrale ed a Fabio Balaso come libero. Viene invece assurdamente escluso dalla lista dei premi ai giocatori il ventenne talento cubano Marlon Yant Herrera, top scorer della manifestazione e miglior realizzatore di tutte le partite disputate dai cucinieri (chiuderà la manifestazione con 67 punti realizzati, sette dei quali al servizio, quattro a muro e 56 in attacco con il 64,3% di efficacia offensiva). Per Lube Civitanova ed Itas Trento non si chiude la parentesi internazionale: prima di rituffarsi in campionato c’è infatti nel menu la seconda tornata di incontri previsti dal calendario di Champions League. I marchigiani saranno di scena in Slovenia contro il Maribor, i trentini dell’Itas ospiteranno i turchi del Fenerbahçe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendetta Sada: batte la Lube e torna sul tetto del Mondo

Today è in caricamento