Martedì, 2 Marzo 2021
MOTOGP

Yamaha, ecco la nuova M1: grande attesa per il riscatto di Quartararo e Vinales

La nuova M1 è stata presentata oggi online. Sono molte le aspettative nel team ufficiale dopo l'addio di Valentino Rossi che è stato sostituito da Fabio Quartararo

Monster Energy Yamaha

Ecco la nuova Yamaha. La nuova M1 versione 2021 è stata presentata oggi durante una presentazione online.  La casa di Iwata ripone le sue speranze iridate nella crescita definitiva di Maverick Vinales e nel salto di qualità  di Fabio Quartararo.

Il pilota nizzardo è stato ingaggiato all'inizio della scorsa stagione, quando aveva impressionato tutti con le due vittorie ottenute a Jerez, nelle prime gare dell'anno.

Nel corso della stagione 2020, quando era in sella al team Petronas, non era riuscito a dimostrarsi fino in fondo all'altezza delle aspettative, non riuscendo a lottare per il mondiale e venendo superato nella classifica finale dal compagno di team Franco Morbidelli, vice-campione del mondo. Proprio il duello tra gli ufficiali Yamaha, Quartararo-Vinales e i clienti Morbidelli-Rossi sarà tra i grandi punti di interesse di questa stagione.

Gli obiettivi della Yamaha

Quest'anno sarà molto importante sia per Quartararo che per la Yamaha. Proprio per questo, il pilota transalpino ha dichiarato: "Mi sento pronto alla sfida. Il mio obiettivo è chiaro: voglio lottare per il mondiale, cercando di farlo per tutta la stagione. L'anno scorso mi è mancata l'esperienza, ma adesso mi sento più pronto".

Maverick Vinales, alla quinta stagione con la Yamaha, ha le idee chiare: "Voglio puntare al mondiale e diversamente dall'anno scorso, quando dopo un buon avvio ci siamo un po' persi, si deve essere assolutamente più regolari. Pressioni? Le stesse di sempre, vincere e fare del mio meglio, ma nessuna in più per il fatto di essere il pilota più 'anziano' della squadra".

Il team director Massimo Meregalli, in linea con il pensiero del managing director Lin Jarvis, fissa l'obbiettivo della Yamaha 2021: "Vogliamo ovviamente lottare per il mondiale e crescere nel nostro rendimento. Dobbiamo migliorare nella costanza di prestazione e migliorare soprattutto nell'adattamento ai circuiti con poco grip". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Yamaha, ecco la nuova M1: grande attesa per il riscatto di Quartararo e Vinales

Today è in caricamento