Alex Zanardi dimesso dall'ospedale e trasferito in una struttura di riabilitazione

Il campione, ricoverato dal 19 giugno scorso al Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena dopo l'incidente in handbike, è stato dimesso e portato in un'altra struttura. Il medico: "Oggi per lui inizia un nuovo percorso"

Alex Zanardi, foto Ansa

Alex Zanardi lascia il Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena per iniziare un percorso di neuroriabilitazione. La direzione sanitaria dell'Azienda ospedaliero-universitaria Senese comunica infatti che "in questi giorni si è concluso il programma di sedo-analgesia al quale era sottoposto l'atleta", ricoverato nella Uoc Anestesia e Rianimazione Dea e dei Trapianti dallo scorso 19 giugno in seguito al gravissimo incidente stradale che lo ha visto coinvolto con la sua handbike sulla strada provinciale tra Pienza e San Quirico d'Orcia.

Dallo scorso 19 giugno Zanardi è stato sempre monitorato in terapia intensiva nell'Ospedale di Siena dove è stato ricoverato d'urgenza e in condizioni gravissime. Solo in questi ultimi giorni si è deciso di iniziare con il risveglio dal coma farmacologico per capire la reazione neurologica dell'atleta. "Dopo la sospensione della sedazione, la normalità dei parametri cardio-respiratori e metabolici, la stabilità delle condizioni cliniche generali e del quadro neurologico hanno consentito il trasferimento del campione in un centro specialistico di recupero e riabilitazione funzionale. Alex Zanardi è stato quindi trasferito oggi in un’altra struttura", fa sapere l'ospedale.

A spiegare la situazione è stato il direttore generale dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese, Valtere Giovannini: "I nostri professionisti - afferma il direttore generale dell'Aou Senese - rimangono a disposizione di questa straordinaria persona e della sua famiglia per le ulteriori fasi di sviluppo clinico, diagnostico e terapeutico, come sempre accade in questi casi. Ringrazio di cuore l'équipe multidisciplinare che ha preso in cura Zanardi mettendo in campo una grande professionalità, riconosciuta a livello nazionale e non solo".

Alex Zanardi, rileva il direttore generale Giovannini, "ha trascorso oltre un mese nel nostro ospedale: è stato sottoposto a tre delicati interventi chirurgici e ha mostrato un percorso di stabilità delle sue condizioni cliniche e dei parametri vitali che ha permesso la riduzione e sospensione della sedazione, e la conseguente possibilità di poter essere trasferito in una struttura per la necessaria neuro-riabilitazione. Concludo mandando un grande abbraccio alla famiglia di Alex, che ha dimostrato una forza straordinaria: una dote preziosa - conclude il direttore generale - che dovrà essere compagna di viaggio fondamentale del nuovo percorso che inizia oggi".

E ancora: "Noi saremo sempre, con le migliori competenze, accanto a un malato in condizioni impegnative - ha assicurato -. Tre interventi chirurgici e le condizioni che progressivamente si stabilizzavano hanno reso possibile intravedere un percorso di neuroriabilitazione che è la cura più necessaria in questo momento per Alex Zanardi". "Abbracciamo la famiglia", ha detto poi Giovannini. "Alex Zanardi non è solo un atleta, ma un esempio di vita per tutti noi cosiddetti normali". Ci "ricorda che la vita è qualcosa che vale davvero la pena di essere vissuta. Per questo gli siamo stati accanto, come facciamo per tutti i nostri pazienti", ma "con questo sentimento in più, che ci ha portato a un risultato che ci porta a un sorriso di speranza sulle labbra. Gli auguriamo un percorso di neuroriabilitazione che lo porti a ritrovare le sue caratteristiche non solo di atleta, ma anche di uomo. Forza Alex, ci siamo ancora!", ha concluso il direttore generale dell'Aou Senese.

Zanardi trasferito a Villa Beretta nel Lecchese

A quanto apprende l'Adnkronos, Alex Zanardi sarebbe stato trasferito a Villa Beretta di Costa Masnaga (Lecco), presidio lombardo dell'ospedale Valduce dedicato alla medicina riabilitativa, branca specialistica "volta al recupero del miglior livello di funzione possibile delle persone con problematiche derivanti da disabilità determinate da malattie congenite o acquisite", come si legge sul sito della struttura.

Nella struttura è prevista "una progettualità operativa specifica per ogni individuo, coordinata da specialisti in Medicina fisica e Riabilitazione, che si estrinseca in programmi di diagnosi e cura con il supporto di altre branche mediche specialistiche (neurologia, neurochirurgia, ortopedia, chirurgia plastica, urologia, pneumologia, cardiologia, dietologia), di fisioterapisti, logopedisti, infermieri, assistenti sociali, psicologi, neuropsicologi, tecnici ortopedici, bioingegneri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alex Zanardi dimesso e trasferito in un centro specialistico di neuro-riabilitazione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La prima giornata di Garko 'libero' è con Eva Grimaldi e Imma Battaglia (VIDEO)

  • Gabriel Garko rompe il silenzio dopo il coming out: "Camminerò con le mie gambe, ma non sui tacchi"

  • Gabriele Rossi scrive a Garko dopo il coming out. L'applauso dei vip, da Grimaldi a Monte

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 26 settembre 2020

  • Chi è Tommaso Zorzi e perché è famoso: tutto sull'influencer, dall'amore alla carriera

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento