Venerdì, 23 Aprile 2021
Germania

Altro che auto e bus: ecco l'uomo che va in ufficio tutti giorni nuotando

La strana storia di Benjamin che ha deciso di recarsi in ufficio in un modo decisamente non convenzionale

Benjamin David mentre si reca in ufficio. Credits: Fb@Benjamin David

Benjamin David da anni si occupa di un festival artistico estivo a Monaco chiamato Kulturstrand (“La spiaggia culturale”) al Ludwigsbrücke, un ponte che si trova sul fiume Isar, dove ha il suo ufficio. Ci lavora quasi tutti i giorni e appena può ne approfitta per farsi una nuotata. A Benjamin piace nuotare in tutte le condizioni; a volte fa il bagno nel fiume anche in autunno o in inverno, ma soprattutto in estate: nuota per andare in ufficio!

Benjamin abita a due chilometri a monte dell’ufficio, in un punto in cui il fiume è piuttosto impetuoso per nuotare senza precauzioni; è quasi come un fiume alpino. Per cui di fatto era troppo imprudente avventurarsi senza un aiuto. Ma un giorno viene a sapere che un designer svizzero ha inventato una prodotto chiamato "Wickelfish": in poche parole è una borsa impermeabile che chiudendosi trattiene anche una bolla d’aria, quindi funziona anche da galleggiante. L'uomo ha raccontato al Guardian: “Quando l'ho vista ne ho comprato una e il giorno dopo ho nuotato per andare al lavoro per la prima volta”.

Benjamin vive a Monaco da oltre trent’anni e quindi conosce molto bene il fiume. E non sopporta il traffico e lo stress che comporta. Se non va a nuoto di solito va al lavoro in bicicletta, ma anche in questo caso le cose si stanno complicando. Monaco è cresciuta rapidamente negli ultimi anni ed il traffico si sta facendo sempre più intenso. Quindi, da persona pragmatica, Benjamin ha pensato: perché non nuotare nel fiume per andare al lavoro? E così controlla sempre le condizioni la sera prima. In estate, l'Isar può avere una temperatura con oscillazioni tra i 14 ei 23 gradi e quindi all’incirca nel 95% dei giorni si può nuotare, anche se in alcuni casi – specie dopo temporali nelle zone a monte – si possono avere picchi in diminuzione con correnti molto forti. In questi casi non è raro trovare detriti e tronchi d'albero portati dal fiume e non è certamente il caso di avventurarsi. La Baviera fornisce aggiornamenti sul livello del fiume e sulla temperatura dell'acqua ogni 15 minuti, e fornisce una previsione per le successive 24 ore, così Benjamin può programmare in tempo la nuotata per il giorno successivo.

Racconta che il tempo record per la sua nuotata verso l’ufficio è stata di 12 minuti, anche se in genere ce ne vogliono circa 27. Mette laptop, vestito e telefono nella borsa e poi… un bel tuffo! In estate, bastano solo un paio di calzoncini oltre alle scarpette di gomma. Quando è in acqua, è in un mondo calmo e pacifico: attorno a sè ha anatroccoli e pesci, mentre sulla riva gli scoiattoli si rincorrono giocosi. In lontananza spesso sente i clacson dei pendolari imbufaliti: una bella differenza.

“Quando arrivo al lavoro - confida Benjamin - la prima cosa che faccio è prendere un cappuccino, sedermi su una delle poltroncine in riva al fiume e asciugarmi al sole. Posso permettermelo: sono il capo!"

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altro che auto e bus: ecco l'uomo che va in ufficio tutti giorni nuotando

Today è in caricamento