Sabato, 18 Settembre 2021
Storie

Sopravvissuti all'Olocausto, i cugini si ritrovano 80 anni dopo: l'abbraccio è strappalacrime

Morris e Simon non si vedevano dal 1940, anno in cui scapparono separatamente dall'invasione nazista. Ognuno dei due pensava che l'altro fosse morto, poi i nipoti hanno fatto qualche ricerca su Facebook, riuscendo ad organizzare uno splendido incontro

L'abbraccio tra Morris e Simon nel video postato da People su YouTube

Erano stati divisi 75 anni fa, quando erano soltanto dei bambini, inconsapevoli di cosa stesse succedendo in quel particolare periodo storico. Entrambi erano convinti che l'altro fosse stato ucciso dai nazisti durante l'Olocausto, invece, dopo 75 anni i due hanno potuto riabbracciarsi nuovamente.

Come raccontato da People, Morris Sana, di 87 anni, e il cugino Simon Mairowitz, di 85 anni, sono riusciti a ritrovarsi grazie ai loro nipoti, che si sono messi in contatto tra di loro dopo essersi rintracciati su Facebook.

Morris e Simon non si vedevano dagli anni '40, quando entrambi erano scappati dalla Romania dopo l'invasione tedesca, prendendo però delle strade diverse. Dopo la fuga le loro strade si sono divise per sempre: adesso Sana vive in Israele, mentre Mairowitz ha trascorso la sua vita nel Regno Unito

Il loro incontro dopo 75 anni, pubblicato su YouTube dalla rivista People, è a dir poco commuovente: l'abbraccio tra Morris e Simon rende difficile mantenere le lacrime.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sopravvissuti all'Olocausto, i cugini si ritrovano 80 anni dopo: l'abbraccio è strappalacrime

Today è in caricamento