Venerdì, 22 Ottobre 2021
Il lieto fine / Stati Uniti d'America

L'alce che ha vissuto due anni con uno pneumatico intorno al collo

Finalmente è stato liberato ma le guardie ambientali hanno dovuto tagliare le corna

Ha vissuto per ben due anni con una gomma intorno al collo, qualche giorno fa è stato finalmente liberato. È accaduto presso le Montagne Rocciose nel deserto di Mount Evans, a circa 30 miglia a ovest di Denver. L’alce maschio è stato avvistato per la prima volta da un ufficiale del Colorado Parks and Wildlife nel 2019. Una guardia forestale stava conducendo un'indagine sulla popolazione delle pecore bighorn e delle capre di montagna quando ha notato l’alce che aveva al collo uno pneumatico. Da allora l'animale selvatico è stato avvistato altre volte, soprattutto è stato ripreso dalle telecamere del posto mentre si aggirava tra le contee di Park e Jefferson.

I funzionari, preoccupati per le conseguenze che quel pezzo di gomma potesse arrecare alle funzionalità dell’animale, lo hanno monitorato nel corso di questi due anni. Hanno potuto così verificare che lo pneumatico non stava influenzando la sua capacità di mangiare e bere. Nonostante questo però i funzionari non hanno allentato l’attenzione e hanno continuato a tenere sotto stretta osservazione l’alce. Il timore, dopo quello relativo alla difficoltà di potersi cibare o abbeverare, era anche quello che l’animale potesse rimanere impigliato tra i rami degli alberi o nelle recinzioni oppure ancora scontrarsi con un’altra alce e rimanere incastrati entrambi. 

Il CPW ha rilasciato video e immagini dell'alce nel corso degli anni, con la speranza di raccogliere segnalazioni da parte della comunità. Così è accaduto lo scorso fine settimana. È stata una segnalazione proveniente dalla comunità di Pine, in Colorado, ad aver messo gli ufficiali della fauna selvatica sulla pista giusta. Gli ufficiali hanno rintracciato l’animale e sono riusciti, non senza difficoltà, a liberarlo finalmente. Sabatogli ufficiali hanno tranquillizzato l’alce di oltre 600 libbre e rimosso lo pneumatico. Gli agenti sono riusciti a tagliare le corna per far scivolare via la gomma.

"Non è stato certo facile. Abbiamo dovuto spostarlo nel modo giusto per toglierlo perché non siamo stati in grado di tagliare l'acciaio nel tallone dello pneumatico", ha detto l'ufficiale della CPW Scott Murdoch nel comunicato stampa. "Avremmo preferito tagliare la gomma e lasciare le corna per la sua attività, ma la situazione era particolare e dovevamo solo togliere la gomma in ogni modo possibile". Gli ufficiali hanno stimato che lo pneumatico fosse pieno di 10 libbre di detriti e che l'alce abbia perso 35 libbre con la rimozione dello pneumatico e delle corna. Sono stati anche sorpresi dalle condizioni del collo dell'animale.

"C'era una piccola ferita aperta forse delle dimensioni di un nichelino o un quarto, ma a parte questo sembrava davvero buono - ha detto Murdoch -. In realtà sono rimasto piuttosto scioccato nel vedere quanto fosse bello. L'attrezzatura per sparare calmante è uno strumento relativamente a corto raggio e, dato il numero di altri alci che si muovono insieme ad altri fattori ambientali, è davvero necessario che le cose vadano a tuo favore per avere un'opportunità", ha detto Swanson. Gli agenti hanno raccontato che l'alce è tornato in piedi nel giro di pochi minuti, dopo aver somministrato un tranquillante. Il mistero rimane su come e quando l'alce sia rimasto incastrato nella gomma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'alce che ha vissuto due anni con uno pneumatico intorno al collo

Today è in caricamento