rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Una madre disperata / Roma

L'appello di una mamma al ladro che le ha rubato la borsa: "Fammi riavere i ricordi di mia figlia defunta"

La storia di Barbara Farella, una docente di Roma derubata lo scorso 17 novembre. Nella borsa, oltre a soldi e documenti, c'erano anche bracciali e fotografie della piccola Dalila, morta di leucemia a soli tre anni nel 1998

"Non hanno importanza i soldi, le carte di credito e i documenti, ma restituiscimi le foto e i bracciali di mia figlia volata in cielo". A lanciare questo appello disperato è Barbara Farella, un'insegnante di scuola primaria di Roma, che lo scorso 17 novembre è stata derubata della sua borsa. Al suo interno, oltre a chiavi, portafogli e altri oggetti, c'erano anche dei braccialetti e delle foto della piccola Dalila, la figlia morta di leucemia a tre anni nel 1998. Per rintracciare il ladro e riavere almeno i ricordi della bimba, la donna ha affisso dei cartelli e ha rilanciato l'appello sui social network.

Nel testo, allegato a un'immagine della bambina, la mamma scrive: "A te che hai rubato la mia borsa, vorrei fare un appello o meglio farlo al tuo cuore. Non hanno importanza i soldi, le carte di credito, i documenti che dovrò rifare, ma all'interno c'erano due piccoli bracciali da neonata in un sacchettino di mia figlia Dalila, che è volata in cielo per colpa della leucemia ed era l'unico ricordo che avevo di lei. C'erano anche delle sue foto (purtroppo non ne ho molte perché la vita me l'ha strappata troppo presto dalle braccia)".

"Magari per te queste cose non hanno valore - prosegue l'appello - ma per me erano vitali, erano un modo per sentirla vicino a me. Non portarli a un compro oro, magari te li ripago, oppure potresti farmeli riavere anche in forma anonima presso la scuola Renato Fucini che si trova nei pressi del parco o presso i carabinieri. Te ne sarei veramente grata. Io sono Barbara e lei è la piccola Dalila". Firmato: una mamma disperata. Un appello che corre attraverso il web, con la speranza che tocchi il cuore della persona in possesso di questi oggetti, così importanti per una madre che ha perso troppo presto il suo piccolo angelo.

Continua a leggere su Today.it...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appello di una mamma al ladro che le ha rubato la borsa: "Fammi riavere i ricordi di mia figlia defunta"

Today è in caricamento