rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Ora però è pentita / Stati Uniti d'America

Lui si diverte sempre a spaventarla nel sonno: la vendetta di lei è da manuale

Stanca e arrabbiata, lei ha finto un attacco di cuore e lui è andato nel panico: "Volevo solo che smettesse una volta per tutte, ma adesso è molto arrabbiato con me"

Cosa c'è di meglio, dopo una lunga giornata di lavoro, o dopo un momento particolarmente stressante, di un bel pisolino, o di una notte di beato sonno?

Tra l'altro, quando una persona riposa, la cosa peggiore è disturbarla spaventandola: è sgradevole, inquietante, per nulla divertente, e se diventa un'abitudine può portare a disturbi del sonno e anche della salute.

Lo sa bene la ragazza di 29 anni con un fidanzato 38enne che abitualmente si diverte spaventandola mentre riposa, ignorando addirittura i suoi problemi di salute. Fino a quando una volta lei non ha studiato una vendetta da manuale, pentendosene però subito dopo.

La 29enne si è confidata anonimamente su Reddit: "Il mio fidanzato pensa che sia molto divertente iniziare a urlare o a scuotermi mentre dormo, per spaventarmi. Lo fa ogni volta che schiaccio un pisolino sul divano, a volte anche di notte quando mi addormento prima di lui, e si mette sempre a ridere di fronte alla mia reazione spaventata. Il punto è che soffro di battito accelerato e alta pressione, devo monitorare il mio cuore e sono anche sotto terapia. A essere onesta, non so se quello che fa può essere considerato pericoloso per me, ma una cosa è certa: è assolutamente spiacevole. Ogni volta che mi spaventa il mio cuore batte all'impazzata per almeno dieci minuti, la mia pressione vola alle stelle, mi sento sbattuta, non riesco a respirare bene, e a volte mi sento così male che ho paura di avere un infarto (non ne ho mai avuto uno, è solo una mia paranoia perché sono un soggetto a rischio, a causa delle mie condizioni). Gli ho detto tante volte di smetterla, che non è divertente per me, ed è molto spiacevole. Ma lui ci ride sopra, a volte si arrabbia anche e dice che non si può nemmeno scherzare, e mi tiene il broncio per giorni".

Poi, un giorno, la vendetta: "Due giorni fa stavamo guardando la tv, ero molto stanca e ho chiuso i miei occhi, ma non ero ancora addormentata. Lui pensava che lo fossi, l'ho sentito muoversi di soppiatto accanto a me e ho capito cosa stava per succedere. Ha battuto le mani rumorosamente di fronte alla mia faccia, urlando. In quel momento ho capito che ne avevo abbastanza. Ho reagito. come sempre, spaventata, poi mi sono portata una mano al petto e ho iniziato a boccheggiare, dicendo di non riuscire a respirare. Ha riso per un secondo, poi ha realizzato che c'era qualcosa che non andava ed è andato nel panico".

Lo scherzo è durato poco: "A quel punto ho smesso di recitare e gli ho detto che stavo bene, ma volevo solo che lui la smettesse di spaventarmi. Si è arrabbiato da matti, ha detto che sono stata insensibile, mi ha anche insultata dicendo che non sopporto gli scherzi. Adesso mi sento in colpa per quello che è successo, non lo avevo programmato, l'ho fatto solo perché ero infastidita e arrabbiata, ma ovviamente mi sono spinta troppo oltre. Gli ho chiesto scusa un sacco di volte ma non mi parla più".

Il post ha generato un fiume di commenti, quasi tutti solidali nei confronti della ragazza: "Tirati fuori da quella relazione, non hai avuto un infarto oggi ma potresti domani per colpa dei suoi 'scherzi'"", "Può anche imparare a fare altri scherzi che non ti procurino malessere, fermalo prima che sia troppo tardi, non c'è niente di divertente nei suoi giochetti", "Non lo fa perché è divertito, lo fa perché ama spaventarti", "È un abuso e con il tempo peggiorerà. Dovresti liberarti di lui e considerarti fortunata per esserti tirata fuori da questa storia prima che degeneri".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lui si diverte sempre a spaventarla nel sonno: la vendetta di lei è da manuale

Today è in caricamento