rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Storie Paesi Bassi

Maratoneta sfinito dopo la gara: il bacio della figlioletta commuove tutti

L'atleta Michel Butter si è accasciato il suolo dopo aver concluso la maratona di Amsterdam: per farlo riprendere è bastato il dolce intervento della piccola

L'amore di una figlia può alleviare tantissimi mali, anche i dolori muscolari dovuti ad una intensa gara di atletica.

Un insegnamento che conosce bene il campione olandese Michel Butter, soprattutto dopo il finale a sorpresa della maratona di Amsterdam tenutasi lo scorso 21 ottobre in Olanda

Dopo aver tagliato il traguardo come primo tra gli atleti 'orange', Butter è crollato sulla pista in preda ai crampi. Per far riprendere il corridore è scesa in campo la figlia di circa un anno che si è inchinata vicino al suo papà e lo ha riempito di baci.

Una scena che ha commosso prima gli spettatori della gara e poi anche il popolo dei social. Per la cronaca la gara è stata vinta dal keniano Lawrence Cherono.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maratoneta sfinito dopo la gara: il bacio della figlioletta commuove tutti

Today è in caricamento