rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Lieto fine / Regno Unito

Nasce a 22 settimane: sopravvive contro ogni probabilità

Dopo 132 giorni in ospedale la piccola è potuta finalmente andare a casa

Rachel Stonehouse era incinta di 22 settimane e cinque giorni quando ha partorito Imogen. La neonata, nata il 6 settembre scorso al Singleton Hospital di Swansea (Regno Unito), pesava solo 515 grammi e aveva scarsissime probabilità di rimanere in vita, meno del 10%, ma ce l’ha fatta. È stata subito messa in incubatrice, dove ha trascorso moltissimi mesi. Era estremamente fragile e traslucida, ha dichiarato la mamma. Rachel, 28 anni, e il compagno Corey sono stati ospitati nelle vicinanze dell’ospedale per trascorrere più tempo possibile con la loro bimba. "È stato il periodo più spaventoso della mia vita, ma lo staff è stato fantastico con me e la mia famiglia. Si sono sempre fidati di me come mamma e del mio istinto".

Dopo 132 giorni in ospedale la piccola è potuta finalmente andare a casa, a Bridgend. Il primato del bimbo sopravvissuto più prematuro al mondo, però non spetta a lei, ma a Curtis Zy-Keith Means (Stati Uniti), nato a 21 settimane e un giorno, 11 giorni prima di Imogen.

Continua a leggere Today.it

Se hai una storia da raccontare scrivici a storie@today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce a 22 settimane: sopravvive contro ogni probabilità

Today è in caricamento