rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
L'“incidente” sul lavoro / Stati Uniti d'America

La camgirl che si è sparata durante un video hot

Lauren Hunter Daman, una 27enne di Thomaston in Georgia, è rimasta ferita alle parti intime

È stato probabilmente un gioco erotico finito male, ma le indagini sono ancora in corso per alcune incongruenze emerse nel corso dell’interrogatorio. Lauren Hunter Daman, una giovane donna di 27 anni di Thomaston in Georgia, si sarebbe sparata accidentalmente ai genitali con una pistola da 9 mm. E’ accaduto all’inizio di questo mese, ma il rapporto della polizia è stato reso noto solo in questi giorni. La donna era nella sua stanza, divideva la casa con altri coinquilini che erano nell’abitazione al momento dello sparo. Hanno sentito la forte esplosione e sono stati loro ad avvisare i soccorsi e le forze dell’ordine. Hanno aiutato a ricostruire l’accaduto.

La 27enne lavora come modella di webcam per alcuni siti per adulti, quelli – per intenderci – dove gli utenti si collegano e interagiscono magari chiedendo anche pose o pratiche particolari. Si suppone che quanto accaduto sia riconducibile proprio al lavoro di Lauren. I coinquilini erano convinti infatti che fosse chiusa in camera impegnata con qualche cliente per alcuni video, poi hanno sentito lo sparo e hanno capito che qualcosa era andato storto. Forse un gioco erotico estremo poi finito male. Intorno a mezzogiorno del 9 novembre i poliziotti sono stati allertati per una "ferita accidentale da arma da fuoco".

All'arrivo sulla scena il vice sceriffo della contea di Upson, Zachary Wall, ha incontrato un addetto al pronto soccorso nel vialetto della casa della donna che aveva già prestato le prime cure a Lauren. Il paramedico ha informato l'ufficiale che "la donna si era sparata nella vagina, accidentalmente", si legge nel rapporto. Lauren, ferita ma in condizioni stabili, è stata medicata. Nel frattempo la polizia ha interrogato gli altri residenti della casa scoprendo che la pistola apparteneva a Jordan Allen. Il coinquilino ha raccontato agli agenti che era in cucina quando ha sentito uno sparo e ha fornito elementi utili spiegando come appena udito il boato si sia precipitato nella stanza di Lauren vedendola con il sangue che scorreva lungo la gamba.

Sarebbe stata proprio Lauren a spiegare di essersi sparata accidentalmente. Jordan ha riferito ai poliziotti che Lauren ha "abbonati" su una piattaforma web a sfondo sessuale chiamata "Chatter" e ha spiegato in poche parole "che "riprende se stessa e la gente la paga per vedere questi video". La stessa Lauren è stata ascoltata dalla polizia e, prima che fosse portata via per essere medicata, prima ha confermato di aver sparato da sola, poi ha detto che il colpo era partito durante un atto sessuale consensuale con il coinquilino Jordan. Un’incongruenza sulla quale la polizia dovrà fare piena luce, ma pare improbabile che quando accaduto porti ad accuse penali.

Fonte: Daily Mail →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La camgirl che si è sparata durante un video hot

Today è in caricamento