Sabato, 16 Ottobre 2021
La storia / Regno Unito

“Le tue caviglie distraggono gli insegnanti”: la strana richiesta a una studentessa

La 13enne Olivia Harrison è stata costretta a ordinare una nuova divisa. I pantaloni di quella che aveva erano troppo stretti e corti

“Devi cambiarti perché i tuoi pantaloni mostrano troppo le caviglie”. Non è l'Afghanistan di nuovo in mano ai talebani ma il Regno Unito. In una scuola di Leeds è stata avanzata questa richiesta a una studentessa di 13 anni. È stata lei stessa a denunciare l'accaduto e la discriminazione subita e giustificata in modo altrettanto assurdo. Secondo i membri dello staff femminile, la ragazzina sarebbe stata troppo “svestita” in quella circostanza. In particolare il suo abbigliamento correva il rischio di distrarre gli insegnanti maschi.

L'episodio si è verificato nella Smeaton Academy di Leeds e a denunciarlo è stata una studente a cui è stata formulata la richiesta pochi giorni fa. A Olivia Harrison, tredicenne studentessa della scuola, lunedì scorso è stato chiesto di cambiare i pantaloni della sua divisa e i calzini perché mostravano troppo le sue caviglie. La studentessa è stata chiamata nello ufficio riservato allo staff femminile e lì le è stato comunicato che il suo abbigliamento non era appropriato. Le caviglie erano troppo scoperte e potevano distrarre i professori e gli altri studenti. Anche i pantaloni non erano adatti visto che mettevano troppo i risalto la sua figura.

Una “valutazione” che non ha lasciato spazio a compromessi. La giovane doveva cambiarsi e per farlo avrebbe dovuto utilizzare dei vestiti conservati nell'ufficio oggetti smarriti della scuola. Inutili le proteste della 13enne che non ne voleva sapere di cambiare abbigliamento per andare incontro a queste “valutazioni” dello staff. Gli ultimi giorni vissuti dalla ragazzina sono stati molto duri visto che è rimasta molto scossa da questa richiesta. “Ora devo ordinare altri pantaloni. Dovrebbero essere più interessati all'istruzione e non a ciò che indossano gli alunni” ha dichiarato la 13enne.

Sul punto non ha fatto passi indietro il “The Grove Academies Trust. Un loro portavoce ha dichiarato: "Abbiamo gli standard più elevati in tutte le aree della vita scolastica, sia in classe, sia in termini di comportamento che per quanto riguarda l'uniforme. Non ci scusiamo per questo e siamo lieti che la maggior parte degli studenti rispetti questi standard. Tuttavia, dove gli studenti non li rispettano, abbiamo politiche chiare in atto. Non commentiamo casi individuali, ma possiamo dire che non abbiamo ricevuto un reclamo da parte dei genitori su questo argomento” hanno concluso i responsabili dell'ufficio scolastico.

Fonte: Daily Mail →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Le tue caviglie distraggono gli insegnanti”: la strana richiesta a una studentessa

Today è in caricamento