Mercoledì, 16 Giugno 2021
Paura / Uganda

La storia di Osama, il coccodrillo "immortale" che ha mangiato più di 80 persone

Il gigantesco animale ha seminato il terrore dal 1991 al 2005

Secondo quanto racconta la gente di un villaggio in Uganda, un mostruoso coccodrillo di quasi 5 metri sembra abbia mangiato 80 persone, tra cui diversi bambini.

Conosciuta come "Osama", la bestia che avrebbe un'età di circa 75 anni è accusata di una serie di brutali uccisioni predatorie, che si ritiene  - secondo quanto riporta il Sun - siano avvenute nell'arco di 14 anni nel piccolo villaggio di Luganga.

Il gigantesco animale è stato chiamato come il famigerato terrorista ideatore dell’attacco delle Torri Gemelle, e ha seminato il terrore dal 1991 al 2005, periodo nel quale si dice che abbia decimato la popolazione del villaggio.

Secondo quanto raccontato dagli abitanti del villaggio la bestia sarebbe emersa dal Lago Vittoria, il lago più grande dell'Africa, per ghermire bambini e nuotare sotto le barche dei pescatori per urtarle e capovolgerle. Lo spaventoso bestione ha terrorizzato gli abitanti del villaggio al punto da essere considerato "immortale" o addirittura "Satana".

Un uomo che è sopravvissuto a un attacco del temibile rettile, ha parlato delle uccisioni compiute dal coccodrillo, tra le quali quella di suo fratello. Parlando con il Sydney Morning Herald Paul Kyewalyanga, ha affermato che stava remando nella parte posteriore della sua barca mentre suo fratello Peter pescava stando sulla prua quando Osama è saltato sulla barca e lo ha afferrato. Ha ricordato: “Osama è emerso quasi verticalmente dall'acqua lasciandosi poi cadere sulla barca. La parte posteriore dove ero seduto è stata sommersa". Il pescatore terrorizzato ha detto di aver chiamato aiuto, ma il coccodrillo aveva azzannato la gamba di Peter con le sue fauci giganti e lo ha trascinato in acqua.

Man mano che tra gli abitanti del villaggio cresceva la paura erano sempre più frequenti i riti di preghiera – anche nel cuore della notte - per proteggersi dal mortale predatore.

La liberazione da questo incubo è avvenuta solo nel 2005 quando il mostruoso coccodrillo è stato catturato: dopo un appostamento durato sette giorni e sette notti, un gruppo di 50 uomini è riuscito ad attirare la bestia in una trappola usando come esca dei polmoni di mucca.

Mentre “Osama”, secondo quanto raccontato, è balzato dall’acqua per afferrare i polmoni, ha morsicato anche una trappola che si è chiusa attorno alla sua bocca.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare “Osama” non è stato ucciso; è stato affidato ai proprietari di Uganda Crocs - fattoria che è anche un'attrazione turistica in cui il pubblico può vedere 5.000 coccodrilli - per far parte del loro programma di allevamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia di Osama, il coccodrillo "immortale" che ha mangiato più di 80 persone

Today è in caricamento