rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Il business / Stati Uniti d'America

"Mio marito vuole il 50% dei profitti della mia attività, e quando ho iniziato mi prendeva pure in giro"

Una donna ha iniziato a coltivare fiori in giardini per confezionare e vendere bouquet: "Prima mio marito mi ha detto che era l'idea peggiore del mondo, ora che il business è decollato vuole la sua parte perché dice che il terreno è di sua proprietà"

Quando pronunciamo il fatidico "sì" promettiamo di amare i nostri partner in ricchezza e in povertà, ma quest'ultimo concetto non è stato ben compreso da un uomo che ha chiesto alla moglie il 50% dei profitti derivanti dall'attività di lei. Non solo, perché in precedenza, quando a lei era venuta l'idea di una start-up tutta sua, lui l'aveva anche presa in giro.

La donna ha raccontato in modo anonimo la storia su Reddit: lei ha sempre lavorato da casa con un contratto full time, ma negli ultimi tempi ha deciso di avviare un business tutto suo, coltivando fiori nel giardino di casa e vendendo bouquet. "Quando ne ho parlato con mio marito, ha detto che era la peggior idea di sempre, e che sarebbe stato un enorme spreco di tempo e di denaro, consigliandomi piuttosto di crcare un secondo lavoro 'vero'" ha spiegato al web. Ma lei ha deciso di non ascoltare il marito, e fortunatamente le cose sono andate bene: adesso, dopo 18 mesi, il suo profitto è buono, e anche la sua "dolce metà" si è dovuta ricredere, ammettendo che in effetti le cose stanno andando molto bene.

Poi, però, la doccia fredda: "L'altro giorno, mentre stavo controllando i fiori, mio marito ha iniziato a parlare di come stessi facendo un buon lavoro per far crescere il 'nostro' business. L'ho corretto perché non è la nostra impresa ma piuttosto la mia, e gli ho ricordato che all'inizio lui non aveva nessuna fiducia nel mio potenziale talento".

Come ha reagito lui a questo punto? Su Reddit la donna spiega che le ha detto: "Beh, non pensavo onestamente che con il tuo piccolo hobby del giardinaggio saresti potuta andare lontano, ma adesso che il business sta decollando voglio la mia giusta parte dei profitti, almeno il 50 per cento".

Perplessa, la donna gli ha chiesto chiarimenti: con che diritto poteva, lui, chiederle una percentuale? E lui le ha risposto, serissimo, che lei stava coltivando su un terreno tecnicamente di sua proprietà.

"Le cose però sono cambiate, la casa all'inizio era sua ma poi ne abbiamo condiviso la proprietà, e quando l'ho detto gli ho ricordato anche che in caso di divorzio dovremmo dividerci gli spazi. E lui mi ha riso in faccia, dicendo che non aveva senso parlare di separazione visto che lui aveva chiesto semplicemente unas cosa che gli spettava di diritto. Gli ho detto di no, anche perché non basta il suo terreno da solo per far crescere i fiori: c'è un sacco di lavoro per prendersene cura, comprare i semi giusti, tagliarli al momento opportuno, confezionare i bouquet e venderli. In tutto ciò, lui si limita a stare seduto in poltrona".

All'inizio dell'avventura, però, a lui non è importato che la moglie utilizzasse il "suo" giardino: di fronte a quest'ultima obiezione, il marito le ha risposto candidamente che la questione ha iniziato a interessargli quando ha visto che arrivavano soldi. A quel punto, la frattura nella coppia si è fatta insanabile.

"Per chiarire, sia io sia mio marito abbiamo i nostri stipendi e contribuiamo in modo equo alle spese di casa. È una sua idea visto che ha già dovuto affrontare un divorzio" ha detto lei, chiedendo agli altri utenti di Reddit se secondo loro era giusto negare al marito quel 50%.

"Spero davvero che tu stia consultando un avvocato divorzista - ha suggerito un commentatore -. Tuo marito ha rivelato il suo vero volto e quello che vediamo non è bello per niente". E ancora: "Mollalo lì nella 'sua' casa e trasferisci il tuo giardino in un terreno di tua proprietà". Un altro: "Divorzia e prenditi metà del terreno e metà delle piante. Può cercare di mantenere il business nella sua metà se pensa la proprietà che sia tutto quello che serve per far andare avanti un'attività". Infine: "Ma lui ti dà per caso il 50% del suo stipendio? Mi fa ribollire il sangue. Che tirchio"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mio marito vuole il 50% dei profitti della mia attività, e quando ho iniziato mi prendeva pure in giro"

Today è in caricamento