Domenica, 17 Ottobre 2021
L'esperimento sociale / Cina

"Facevo finta di essere ricca: ho mangiato, bevuto e dormito gratis per 21 giorni"

L'esperimento sociale di una ragazza in una Cina in cui aumenta sempre di più il gap tra ricchi e poveri: "È interessante come molti beni e privilegi siano distribuiti in base all'aspetto esteriore delle persone, cioè a coloro che sembrano avere già a sufficienza di che vivere bene"

Per 21 giorni ha vissuto praticamente di rendita nella capitale, dormendo in hotel di lusso e mangiando gratis. Come ha fatto? Si è semplicemente finta ricchissima e stravagante, e tutto le è stato concesso. Peccato che fosse una grande messa in scena, oppure, come si suol dire, un fake.

L'apparenza, insomma, conta, e anche tanto: lo ha dimostrato Zou Yaqi, studentessa dell'Accademia Centrale di Belle Arti di Pechino, nell'ambito di un 'esperimento sociale' da lei architettato per far vedere che è possibile vivere a lungo sull''eccesso di materiali' prodotti da una società iperconsumistica.

La storia è stata raccontata dal South China Morning Post, prendendo spunto dal video che la ragazza stessa ha postato su Weibo - social molto diffuso in Cina - per spiegare l'accaduto.

Per 21 giorni, lo scorso maggio, la studentessa ha vissuto senza spendere nulla: dormendo nelle hall di hotel di lusso, lavorando nei negozi dell'Ikea, mangiando gratis, tutto ciò solamente esibendo gioielli finti, false borse di Hermès e altri beni di lusso 'taroccati' in modo da sembrare decisamente molto ricca.

Per mangiare Zou ha usato gli snack gratuiti offerti come campione nei centri commerciali, riposando sui divani delle hall degli hotel di lusso. "È interessante - ha commentato lei - come questi beni e privilegi siano distribuiti in base all'aspetto esteriore delle persone, cioè a coloro che sembrano avere già a sufficienza di che vivere bene". La ragazza ha potuto anche godere di docce gratis all'aeroporto, usare le spiagge degli hotel gratis, mangiare in abbondanza ai buffet dei matrimoni e bere vini raffinati alle degustazioni delle aste. Semplicemente, a quanto pare, sfoggiando la sua presunta ricchezza.

Tra i commentatori, molti l'hanno accusata di vivere a scrocco ingannando la gente. Ma non è mancato chi invece ha apprezzato il suo esperimento, volto a mettere in luce l'eccessivo materialismo e la cattiva distribuzione della ricchezza in Cina, in un momento in cui aumenta sempre più il gap tra ricchi e poveri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Facevo finta di essere ricca: ho mangiato, bevuto e dormito gratis per 21 giorni"

Today è in caricamento