Venerdì, 7 Maggio 2021
Ascoltare per credere

Il direttore di Radio Maria: "Il coronavirus è un progetto criminale di élites mondiali per ridurci a zombie"

Il sacerdote Livio Fanzaga ai microfoni dell’emittente radiofonica cattolica sembra allinearsi le teorie complottiste e negazioniste

"Il coronavirus un progetto criminale per ridurci a zombie". Queste le parole pronunciata in diretta radiofonica su Radio Maria dal direttore padre Livio Fanzaga. Una tesi che ricalca le più disparate teorie complottiste e negazioniste e diffusa agli ascoltatori della trasmissione mariana l'11 novembre nel corso della trasmissione quotidiana ''Lettura cristiana della cronaca e della storia"

"Io non escludo, anzi ho insistito -  il messaggio del direttore di Radio Maria - sul fatto che la Cina abbia testato un'arma tecnobiologica, che sarebbe proibita, ma la Cina non ha firmato la Convenzione di Ginevra". "Io però ho allargato gli orizzonti - incalza il sacerdote - acquisendo nuove conoscenze sono rimasto dell'idea di fondo che questa epidemia è un progetto non casuale, che non viene dai pipistrelli o dal mercato di Wuhan. Si è sviluppata come un progetto ben preciso per colpire l'Occidente, forse non solo dalla Cina. È un fatto voluto e questa epidemia è stata testata, provata: una simulazione era stata fatta mentre noi non eravamo a conoscenza. Partiva dal Brasile, causando 60 milioni di morti, con una simulazione della Fondazione Gates. E poi infatti è arrivata esattamente così".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Vi dico come la penso, questa epidemia è un progetto che io ho sempre attribuito al demonio che agisce attraverso menti criminali che l'hanno realizzato con uno scopo ben preciso: creare un passaggio repentino, dopo la preparazione ideologica, politica e mass mediatica, per un colpo di Stato mediatico. Un progetto volto a fiaccare l'umanità, metterla in ginocchio, instaurate una dittatura sanitaria e cibernetica, creando un mondo nuovo che non è più di Dio Creatore, attraverso l'eliminazione di tutti  quelli che non dicono sì a questo progetto criminale portato avanti dalle élites mondiali, con complicità magari di qualche Stato."

Nel giugno 2017 padre Livio Fanzaga è stato sospeso per 6 mesi dall'ordine dei giornalisti dall'esercizio della professione a causa di un suo intervento, datato febbraio 2016 contro la senatrice Monica Cirinnà, autrice ed eponima del disegno di legge sulle unioni civili.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il direttore di Radio Maria: "Il coronavirus è un progetto criminale di élites mondiali per ridurci a zombie"

Today è in caricamento