rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Dipendenze / Indonesia

Il bambino che a due anni fumava 40 sigarette al giorno

La prima sigaretta a 18 mesi, datagli incredibilmente dal padre. Quando i genitori sono riusciti a farlo smettere di fumare, il figlio ha iniziato con il cibo spazzatura: adesso è finalmente privo di dipendenze

Un bambino di appena due anni era arrivato a fumare ben quaranta sigarette al giorno, e adesso è irriconoscibile dopo aver cambiato abitudini.

È la storia - raccontata dalla testata inglese The Sun - di Ardi Rizal che vive in Indonesia con i suoi genitori. Alcune delle sue foto - in cui si vedeva lui, seduto su una macchinina giocattolo, mentre fumava allegramente - avevano già shockato il web tempo fa, e adesso, che il bambino ha nove anni, ha fortunatamente abbandonato le cattive abitudini.

Prima Ardi, che oltre a fumare era anche sovrappeso, beveva tre lattine di latte condensato al giorno, e adesso segue una dieta di pesce fresco, frutta e verdura.

Il ragazzo ha spiegato però che è stato molto difficile smettere di fumare. Ha detto alla Cnn: "È stata dura, quando non fumavo avevo una sensazione di amaro in bocca e mi veniva mal di testa. Adesso sono felice, più entusiasta, e il mio corpo si sente fresco e sano". 

Dopo un interessamento statale e una cura specialistica intensiva, i genitori di Ardi sono riusciti a togliergli il vizio del fumo. Sua mamma Diana ha detto che il bambino faceva capricci violentissimi quando cercava di portargli via le sigarette, ma che aveva paura che sarebbe morto a causa della sua dipendenza. "Ha iniziato a sbattere la testa contro il muro, era pazzo, si faceva del male e si feriva quando non poteva avere una sigaretta".

I genitori di Ardi hanno confessato che la dipendenza del figlio è iniziata quando suo padre gli ha incredibilmente dato la prima sigaretta, a soli 18 mesi (difficile capire il motivo, probabilmente doveva essere, nella mente del genitore, "solo" uno scherzo molto incosciente). Dopo aver smesso di fumare, però, il ragazzino ha iniziato a divorare cibo spazzatura e i suoi genitori si sono dovuti rivolgere a un nutrizionista. Adesso, con l'aiuto di un altro medico specializzato in alimentazione, Ardi non ha più dipendenze, e sta andando a scuola con profitto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bambino che a due anni fumava 40 sigarette al giorno

Today è in caricamento