Sabato, 17 Aprile 2021
Regno Unito

Gesti osceni all'autovelox: condannato a 8 mesi di carcere

Il 67enne Timothy Hill pensava di aver eluso tutti i controlli di velocità, proprio per questo ogni volta che passava davanti alle telecamere faceva gesti inconsulti. Ma proprio questo comportamento gli è costato caro

Timothy Hill in una delle foto scattate dalla polizia

Un uomo di 67 anni del North Yorkshire, in Gran Bretagna, aveva escogitato un modo per sfuggire agli autovelox ed era convinto di aver ingannato tutti il sistema di controllo della velocità sulle strade britanniche. Non contento, ogni volta che passava davanti alle telecamere faceva dei gesti inconsulti, ma proprio questo comportamento ha fatto insospettire la polizia inglese, che ha iniziato ad indagare su di lui. Per questo motivo il 67enne Timothy Hill è stato condannato a 8 mesi di carcere, oltre a vedere la sua patente di guida sospesa per un anno. 

2-8-89

La notizia è stata resa nota dalla polizia North Yorkshire, che in un comunicato ha mostrato anche le immagini con i gestacci rivolti dalle telecamere dal signor Hill. L'uomo aveva istallato sulla propria auto un "laser jammer", un congegno che impediva ai radar degli autovelox di identificare la targa della sua auto. Ma il marchingegno non aveva certo effetto sui suoi gestacci, che hanno insospettito la polizia, che è riuscita a risalire a lui. Il 67enne ha provato a nascondere la sua Range Rover e a gettare in un fiume il “laser jammer”, ma ormai era troppo tardi: dopo alcuni interrogatori ha ammesso tutte le sue malefatte. 

3-4-144

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gesti osceni all'autovelox: condannato a 8 mesi di carcere

Today è in caricamento