rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Commenti sui social / Regno Unito

Apre il pub a Natale: i troll lo insultano ma la sua risposta è impeccabile

Accusato di voler incoraggiare i clienti ad alcolizzarsi anziché a stare con le famiglie, il titolare ha risposto: "Natale per alcune persone è anche solitudine e tristezza, possono venire qui, i pub sono porti sicuri e accoglienti"

Sui social purtroppo è difficile non incappare prima o poi nei cosiddetti "troll", soggetti che interagiscono con gli altri tramite messaggi provocatori, irritanti, offensivi, con il solo obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi. Ma con una giusta risposta si possono rimettere le cose a posto come ha dimostrato il gestore di un pub che ha deciso di rimanere aperto anche a Natale, scatenando le polemiche sui social.

Il titolare del Trent Navigation a Nottingham, Gran Bretagna, si è visto sommergere dalle notifiche quando ha pubblicato su Facebook gli orari del suo locale per Natale, come riporta il Nottingham Live. Moltissimi commenti, e quasi nessuno lusinghiero, anzi, molti erano davvero arrabbiati con lui a tal punto da usare toni offensivi del tutto ingiustificati.

Ma qual era l'oggetto del dibattito? Il fatto che il titolare avesse deciso di tenere aperto anche il giorno di Natale, giusto da mezzogiorno alle 15, per permettere ai clienti di passare a bere una pinta, qualora lo avessero voluto. Questo dato ha scaldato gli animi, perché molti hanno iniziato a dire che il gestore voleva incoraggiare le persone a ubriacarsi anche a Natale, anziché a stare con le loro famiglie. "Perché incoraggiare l'alcolismo nel giorno di Natale?", "Incoraggiate piuttosto le persone a stare con le loro famiglie", "Dovete proprio essere annoiati e tristi per aprire a Natale".

Insomma, come spesso accade, un fiume di commenti negativi in un vortice di aggressività, finché non è arrivata la risposta che ha messo a tacere tutti, o quasi: lo staff ha replicato dicendo che, mentre rispetta le opinioni di tutti, crede che però alcuni commenti siano un po' miopi. "Natale, per molti, è un periodo dell'anno ricco di gioia, amore, risate e tempo di qualità da trascorrere con famiglia e amici. Ma non succede sempre così, Natale per alcuni può essere un periodo di solitudine e tristezza. Viste le difficoltà che tutti stiamo affrontando durante questa pandemia, sta emergendo una vera crisi di salute mentale dovuta alla solitudine, e in questo periodo dell'anno può essere davvero dura, specialmente per chi non ha una famiglia vicino a sé con cui condividere questo grande giorno. I pub giocano un ruolo importante nella comunità e rappresentano un porto sicuro per molti, un posto in cui si può stare in sicurezza e socializzare, pensare che siano solo un posto in cui si 'incoraggia l'alcool' è molto triste. Le nostre porte rimarranno sempre aperte per gli amici vecchi e nuovi, e se siete annoiati, venite a bussarci! Non è triste farlo, ma se siete tristi è sempre bene parlare". Il lungo post finisce con una lista di bevande non alcoliche che si possono acquisare, dal té al caffè, passando per cocktail analcolici e altro.

Il post questa volta è stato preso per il verso giusto dalla comunità: "Un bel gesto tenere aperto per coloro che vogliono venire", "Un risposta meravigliosa. Buon Natale, che bella comunità avete costruito", "Non vado in un pub a Natale da anni, questa volta verremo a bere un drink con lo staff che ha rispettato molto bene le normative anti covid".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre il pub a Natale: i troll lo insultano ma la sua risposta è impeccabile

Today è in caricamento