Martedì, 22 Giugno 2021
Appuntamenti / Stati Uniti d'America

Scopre che il ragazzo conosciuto online è in prigione: va a trovarlo in gita con la scuola

Dopo tre mesi di messaggi, il ragazzo era sparito: così Julia ha scoperto che era stato arrestato. E si è unita al club degli studi di diritto della scuola solo per andare in visita alla prigione e sperare di trovarlo

Julia Kassel in un'immagine dal suo video di TikTok

Cosa fare quando scopri che il ragazzo che ti piace, conosciuto online, è sparito perché nel frattempo è stato arrestato? Se la risposta a cui avete pensato è "stargli alla larga", avete sbagliato. Almeno in questo caso: perché l'intraprendente protagonista della nostra storia, pur di conoscerlo dal vivo, ha approfittato della visita scolastica proprio nel suo carcere.

Riavvolgiamo il nastro: Julia Kassel è diventata famosa negli ultimi giorni perché ha condiviso un video su TikTok in cui parlava dell'originale metodo per attirare l'attenzione del ragazzo che le piaceva, dopo che lui si è volatilizzato. E fin qui nulla di particolare: dopo tre mesi di messaggi uno dei due scompare senza lasciare traccia, l'odioso "ghosting", cose che purtroppo possono capitare.

La ragazza nel video ha raccontato di aver incontrato una persona online, e di come le cose fossero andate bene nei primi tempi, quando i contatti erano solamente virtuali. Poi, un bel giorno, lui è scomparso senza lasciare traccia. Lei non se ne è fatta una ragione e ha contattato tutti i suoi amici, rimanendo stupita quando le hanno risposto che neppure loro avevano più avuto notizie del ragazzo. Insomma, improvvisamente sparito.

Dopo qualche ricerca, Julia ha scoperto che il ragazzo era nientemeno che in prigione. E dunque ha escogitato un piano per vederlo: unirsi al club di diritto della sua scuola, e andare visita proprio all'istituto in cui era incarcerato il suo spasimante, nella speranza di trovarlo. 

@whoisjuuuuuu

At least i know i'm a ryda ##storytime ##duet ##duethis ##funny ##mistake ##lol

? original sound - ju

Condividendo la sua storia con i suoi più di 400mila follower, Julia ha detto: "Raccontatemi di una volta in cui avete fatto di tutto invano per attirare l'attenzione di una persona. Inizio io. Quando andavo a scuola ho chattato con questo ragazzo per tre mesi, poi improvvsamente più niente, completamente sparito. Ho detto: 'No ragazzo, non finisce così', e dunque ho mandato messaggi a tutti i suoi amici chiedendo dove fosse andato. Mi hanno risposto che, sorprendentemente, neppure lo sentivano da giorni. Ho subito pensato: aspetta, non è che è in prigione? Si scopre che era proprio in prigione, e io a quel tempo andavo a scuola. Lo so che sono una stupida, ma avevo sentito che il club di diritto sarebbe andato in visita proprio in quella prigione. Sì, ho fatto esattamente quello che state pensando. Mi sono unita al club, ho partecipato a ogni singolo incontro, a ogni evento, così alla fine del semestre ho partecipato anche alla visita alla prigione".

In un video successivo, ha spiegato poi anche com'è andata a finire, incalzata dalle domande di migliaia di follower: "Allora, siamo andati in prigione e sono pronta a incontrare il mio ragazzo. Siamo entrati ma ci hanno subito divisi in due gruppi: uno doveva andare nel reparto maschile, e uno in quello femminile. E mi hanno messa nel gruppo che doveva andare a trovare le detenute. Ho scongiurato l'insegnante, e lei mi ha chiesto perché volessi andare a tutti i costi nel reparto maschile. Io ho solo risposto 'perché sì'". Ma non c'è stato verso: Julia è stata messa nel gruppo che doveva andare nell'ala femminile. Tutti questi sforzi per niente. "Dunque alla fine della storia - conclude lei - ho fatto tutto questo e non sono neanche riuscita a vederlo. La morale è: mai dare la caccia a un uomo, specialmente a uno che si trova in galera, perché sai che non è adatto a te. Specialmente se stai andando a scuola".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scopre che il ragazzo conosciuto online è in prigione: va a trovarlo in gita con la scuola

Today è in caricamento