rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Non si era accontentata

Fa ricorso per ottenere lode alla maturità, il Tar dice no e le fa pagare 3600 euro di spese legali

La studentessa di un liceo classico di Nervi, non contenta del voto, ha provato a cambiarlo per vie legali, ma le è andata molto male

A volte a voler strafare si finisce per pagare il conto. Lo ha sperimentato sulla sua pelle una studentessa di un liceo classico di Nervi, che non appagata del 100 preso alla maturità, ha fatto ricorso al Tar per ottenere la lode che la commissione d'esame non le aveva assegnato. La giovane, forse per vantarsi con gli amici o per non sfigurare nelle tavolate familiari durante le feste comandate, ha deciso di ottenere in tribunale quel massimo dei voti che le era stato negato, ma i giudici non hanno assecondato il suo desiderio.

La sentenza del Tar

Il Tar ha infatti respinto il suo ricorso e le ha imposto di pagare oltre 3600 euro di spese legali. Insomma, oltre i danno la beffa. I magistrati - hanno spiegato nella sentenza - hanno valutato che nella prova orale la studentessa "non aveva dimostrato quella brillantezza che, secondo i criteri articolati dalla stessa commissione, costituiva il presupposto per l’attribuzione della lode”. In particolare, "le era mancata la capacità di argomentare in maniera critica e personale, rielaborando i contenuti acquisiti".

La giovane, nell'indicatore menzionato dalla sentenza, aveva infatti ottenuto 4,5 su 5, che le aveva fatto raggiungere un punteggio reale di 19,5 su 20: un punteggio alto ma non sufficiente a ottenere la lode. Questo era stato poi arrotondato per eccesso a 20 su 20, ma solo in virtù di una valutazione più ampia che teneva conto anche degli altri candidati, che evidentemente non avevano brillato, ma soprattutto non hanno chiesto a un tribunale di ottenere un voto più alto. In sostanza, anche il 100 ottenuto dalla studentessa era un voto più alto rispetto alla valutazione del suo esame, quindi la lode mancata era più che giustificata. Ora la studentessa ha imparato una nuova lezione: per ottenere voti alti bisogna studiare tanto, o al limite bisogna essere fortunati come quelle persone che dicono di non sapere nulla prima di presentarsi a un esame universitario e poi escono con 30 e lode. Di sicuro i voti alti non si ottengono con i ricorsi al Tar.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa ricorso per ottenere lode alla maturità, il Tar dice no e le fa pagare 3600 euro di spese legali

Today è in caricamento