Lunedì, 17 Maggio 2021
Fenomeno raro / Regno Unito

Resta incinta mentre… era già incinta: mamma sotto choc

Il fenomeno rarissimo si chiama "superfetazione": in questo caso i gemelli possono nascere con età gestazionali diverse. Rosalie infatti era più piccola del fratello

Rebecca Roberts, 39 anni, è rimasta incinta della figlia, Rosalie, quando stava già portando avanti la gravidanza del figlio Noah. Una storia da non crederci. Eppure, come spiega The Sun, i test hanno rivelato che Rosalie era stata concepita mentre Rebecca era incinta di tre settimane di Noah.

Ha dato alla luce entrambi i bambini lo stesso giorno, con la conseguenza che Rosalie è nata leggermente più piccola di suo fratello maggiore.

Il fenomeno – chiamato "superfetazione" - esiste davvero, ed è stato segnalato solo poche volte nella storia della medicina, soprattutto in seguito a casi di fecondazione in vitro. Succede quando un ovulo viene fecondato naturalmente e si sviluppa nell'utero dopo giorni o settimane di distanza da una precedente fecondazione. Questo fenomeno è estremamente raro in quanto sia fattori fisiologici che ormonali normalmente impediscono che si verifichi un'altra gravidanza in contemporanea. Ma, come spiega l'enciclopedia Treccani, può accadere che gli ovociti rilasciati più o meno simultaneamente siano fecondati in momenti diversi (superfecondazione), oppure che, quando la gravidanza è già iniziata, si abbia una nuova ovulazione con successiva fecondazione (superfetazione). In quest'ultimo caso i gemelli possono nascere a una certa distanza l'uno dall'altro, o uno vivo e l'altro morto, o con età gestazionali diverse. 

A Rebecca è stato detto che potrebbe essere accaduto perché stava assumendo farmaci per la fertilità, che inducono le ovaie a rilasciare più ovuli.

Non poteva crederci quando le è stato detto dai medici dopo un’ecografia alla dodicesima settimana. "Avevo appena parlato con la dottoressa della mia precedente ecografia da cui risultava che ero incinta di un solo bambino. E così mi sono spaventata e ho pensato al peggio quando l’ho vista ammutolirsi e con una strana espressione mentre procedeva con l’esame. Poi mi ha guardato e mi ha detto: sapevi di essere in attesa di due gemelli? Quasi mi scoppiava il cuore; le ho chiesto se fosse proprio vero".

Il marito di Rebecca, Rhys Roberts, 43 anni, che la stava aspettando fuori, non ci ha creduto finchè non ha visto le immagini dell’esame. "Ha visto i gemellini ed era scioccato quanto me. Siamo rimasti entrambi sconvolti”.

Il medico di Rebecca ha cercato di capire perché il gemello misterioso è apparso solo con l’ecografia alla dodicesima settimana. Forse la piccola Rosalie non era stata individuata prima; a volte un gemello non viene rilevato dall’ecografia perché è dietro l'altro bambino, o semplicemente non viene visto per errore.

Ma Rebecca ha detto che i medici hanno concluso che si era verificato un raro caso di superfetazione, con la piccola Rosalie che, sebbene più piccola del fratello, cresceva con regolarità.

"È stato uno shock enorme scoprire i gemelli, e abbiamo aspettato fino alla nascita per scoprire il loro sesso".

Rebecca ha partorito i suoi gemelli al Royal United Hospital di Bath nello stesso giorno, nonostante Rosalie fosse stata concepita tre settimane dopo il fratellino. A causa di un problema al cordone ombelicale di Rosalie il parto è stato anticipato alla 33esima settimana, quando la piccina ne aveva dunque 3 in meno.

Rebecca ha dato alla luce Noah, 2 kg e 100 grammi e Rosalie 1 kg e 100 grammi tramite taglio cesareo il 17 settembre con Rhys al suo fianco. 

Rosalie è poi stata trasferita al St Michael's Hospital di Bristol dove è stata assistita in terapia intensiva per oltre tre mesi. "Era così piccola che il pannolino le arrivava fino alle ascelle" dice la mamma.

I piccoli crescono bene e mamma Rebecca documenta i progressi dei due piccoli sul suo profilo Instgram @ roberts.supertwins.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resta incinta mentre… era già incinta: mamma sotto choc

Today è in caricamento