rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Napoli

La cena per la Festa della Donna si trasforma in rissa: ristorante devastato

É successo in un locale di Villaricca, in provincia di Napoli: tra gli invitati sono volati colpi di sedia e di bottiglia, le immagini sono finite sui social. Il consigliere regionale Borrelli: "Scene terribili". Il titolare del ristorante prende le distanze: "Siamo vittime anche noi"

Un evento organizzato in occasione della Festa della Donna di ieri, martedì 8 marzo, si è trasformato in una maxi rissa in un ristorante di Villaricca, in provincia di Napoli, dove per placare gli animi è stato necessario l'intervento dei Carabinieri di Marano. La rissa è stata documentata con un video che, in poche ore, è diventato virale sui social. Lancio di bottiglie, spintoni, gente colta da malore e lo scenario che gli uomini dell'Arma si sono trovati davanti al loro arrivo. Dai primi accertamenti tutto sarebbe nato dopo una lite tra alcuni clienti, anche se i motivi alla base del diverbio non sono ancora stati chiariti.

Le immagini sono state postate su Facebook anche dal consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che ha commentato: "Immagini vergognose, lanci di sedie e bottiglie. Il modo peggiore di ricordare le vittime di femminicidio. Tutti i protagonisti siano identificati e puniti.Stanno spopolando sul web i video realizzati nel giorno della Festa della donna in un noto ristorante di Villaricca, in provincia di Napoli, teatro di una violentissima rissa a colpi di bottiglia scatenata per motivi ancora da chiarire. Le scene, particolarmente violente, immortalano un ‘fuggi fuggi’ generale nella sala del locale diventata all’improvviso un enorme ring con persone che giacciono ferite a terra oppure scappano impaurite gridando, mentre altre continuano a colpirsi senza ritegno con sedie e oggetti contundenti. Senza dubbio il modo peggiore per celebrare una giornata che dovrebbe essere consacrata al ricordo delle vittime di femminicidio e al sostegno alle tante donne che subiscono quotidianamente violenza dentro e fuori le mura domestiche. Mi auguro che tutti i protagonisti di questa vergognosa serata siano identificati e puniti come meritano. Non solo per aver dato vita all’ignobile rissa, ma anche per essere stati squallidi testimonial di quella cultura di violenza, ignoranza e sopraffazione che sono i mali da combattere se vogliamo arginare la deriva della violenza di genere".

Nell'occhio del ciclone a causa della rissa è finito anche il ristorante che, con un post sui social, ha preso le distanze dall'accaduto:  "Buongiorno a tutti, ci teniamo a fare chiarezza sull’accaduto di ieri notte. Purtroppo quello che è accaduto non è derivato in alcun modo da noi. Si è creata una situazione di panico durante la serata per cui si è generato un grande caos. Abbiamo anche noi allertato le forze dell’ordine perché la situazione era ingestibile. Per cui anche noi ci troviamo oggi a dover riaprire con una struttura che risente dei danni provocati ieri e fare il possibile per risolvere tutto al più presto. In questo momento anche noi ci sentiamo vittime di quanto accaduto poiché non era gestibile da parte nostra. Vi ringraziamo per la comprensione e vi invitiamo a non rivolgere a noi le lamentele".

post-lanterna-facebook-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cena per la Festa della Donna si trasforma in rissa: ristorante devastato

Today è in caricamento