rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
L'iniziativa / Brindisi

Una svastica disegnata sulla strada, ci pensa un gruppo di bambini

Con la loro iniziativa, un gruppo di giovanissimi ha trasformato il simbolo dell'orrore in un disegno pieno di grazia

Come trasformare un’icona di orrore in un simbolo di grazia. Lo hanno fatto dei bambini. Su una strada di Mesagne, in provincia di Brindisi, dove qualcuno aveva disegnato una svastica, i ragazzi del centro socio educativo Paideia hanno disegnato un quadrifoglio, mentre il cuore puntato verso il simbolo nazista è stato ridipinto di verde, come il fiore.

Con un pizzico di arte e iniziativa, un gruppo di giovanissimi, di età compresa fra i sette e i tredici anni, hanno cambiato il volto di una strada. Prima oltraggiata con il simbolo del nazismo, a cui si è preferito rispondere con un gesto non violento, con l’arte, con la gentilezza. Con tutto ciò che si trova all’opposto dell’ideologia che, nel secolo scorso, aveva dato vita a un sistema resosi responsabile di un genocidio.

Una svastica diventa quadrifoglio a Brindisi

Il sindaco Toni Matarrelli ha parlato di “un imbecille” che aveva disegnato un simbolo dell’orrore,. Poi i bambini “della cooperativa Divenire lo trasformano, con un colpo di fantasia, in un simbolo di vita. Bravissimi. La risposta è sempre nel cuore dei più piccoli, sta a noi adulti cercarla e farne tesoro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una svastica disegnata sulla strada, ci pensa un gruppo di bambini

Today è in caricamento