rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Il caso / Giappone

Tassista investe e uccide un piccione: rischia fino a un anno di carcere

Atsushi Ozawa, accusato di aver usato l'auto per uccidere un piccione comune, ha violato le leggi sulla protezione della fauna

Arrestato per aver investito volontariamente un piccione un tassista di Tokyo rischia fino a un anno di carcere. La notizia sembra incredibile ma è vera. Atsushi Ozawa, 50 anni, nel tentativo di disperdere uno stormo di piccioni ne ha ucciso uno. Scattato il verde del semaforo ha accelerato fino a 60 chilometri all’ora centrando in pieno l’animale. A denunciarlo un passante. Secondo l’autopsia effettuata dai veterinari non ci sono dubbi: l’uccello è morto per "shock traumatico".

"Le strade sono per le persone. Tocca ai piccioni evitare le auto" ha provato a difendersi il tassista ma le azioni di Ozawa sono state definite dalla polizia come "altamente dannose" e così l'uomo è stato portato in carcere. Il piccione "non è un animale selvatico" e quindi ucciderlo "viola le leggi sulla protezione della fauna", si legge nel verbale.

Il tassista rischia ora fino a un anno di carcere. Mentre un numero limitato di piccioni selvatici può essere cacciato legalmente in Giappone, i loro cugini urbani possono essere uccisi solo se sono un fastidio comprovato (se causano danni ai raccolti e al bestiame) e solo con l’approvazione delle autorità locali.

Continua a leggere su Today...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassista investe e uccide un piccione: rischia fino a un anno di carcere

Today è in caricamento