Giovedì, 22 Aprile 2021

Perde il pene a causa di una grave infezione, i medici glielo fanno ricrescere sul braccio

Oggi il 45enne britannico Malcom MacDonald spera di sottoporsi al più presto a un’operazione che ripristini la sua normalità

foto archivio

Il 45enne britannico Malcom MacDonald è il primo uomo ad avere un pene artificiale sul braccio. Come riporta il Sun, a causa di un'infezione molto grave al perineo, MacDonald aveva perduto l'organo genitale nel 2014. Due anni dopo ha chiesto aiuto al sistema sanitario pubblico inglese che lo ha messo in contatto con David Ralph, medico a capo di un'equipe dell'University College Hospital di Londra che gli ha assicurato di essere in grado di ricostruire l'organo, ma sul braccio, dove avrebbe dovuto tenerlo per almeno per due anni.

Nell'operazione, caso eccezionale di chirurgia unico al mondo, i medici hanno prelevato un lembo di pelle dal braccio sinistro del paziente, creando appunto un pene dotato di vasi sanguigni e terminazioni nervose. Tuttavia, a causa dei ritardi nella sanità pubblica inglese, MacDonald è rimasto con il pene artificiale sul braccio per ben quattro anni. In un primo momento l'operazione che avrebbe dovuto trasportare il pene dal braccio all'inguine era stata programmata per il 2018, poi nel 2019 e infine, a causa della pandemia di coronavirus, è stata ulteriormente posticipata: ora la speranza di MacDonald è sottoporsi all’operazione entro la fine dell’anno.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde il pene a causa di una grave infezione, i medici glielo fanno ricrescere sul braccio

Today è in caricamento