Giovedì, 6 Maggio 2021
Canada

L'uomo-Puffo, che si sta tatuando tutto il corpo di turchese

L'esperimento, partito praticamente per sbaglio, è piaciuto a Donnie che ha deciso di continuare facendosi tatuare tutto il corpo

Foto di Donnie su Instagram

È diventata virale la storia del ragazzo canadese che si sta tatuando lentamente, ma inesorabilmente, tutto il suo corpo di blu.

Donnie Snider, 26 anni di Scarborough, Ontario, ex operatore su carrelli elevatori, vive
da solo in un autobus di linea fuori uso e si guadagna da vivere vendendo orecchini. Dopo qualche precoce e maldestro tentativo di tatuaggio la sua vita è cambiata quando la sorella Donnie nel 2017 gli ha inchiostrato una parte della gamba e del piede di un bel colore turchese, di fatto dando il via a quello che per lui sarebbe diventato il lavoro della vita e che condivide con migliaia di follower sulla sua pagina Instagram.

Alcuni tradizionalisti nel mondo del tatuaggio – abituati ad immagini decisamente elaborate - sono infastiditi dalla semplicità del design, ma non è un problema per Donnie, che ha spiegato come in realtà sia proprio questa semplicità a piacergli e ha scelto di vedere attraverso l'insolita body art per mantenere le cose "interessanti".

Donnie spiega sul Daily Mail: "Mi piace l'aspetto pulito, senza simboli, che paradossalmente è del tutto stravagante nel mondo del tattoo. Ho pensato di fare la mia parte per mantenere le cose interessanti, magari per far sorridere qualcuno. Hai solo una vita; potresti anche divertirti un poco. No?”

"Per diversi anni mi sono isolato e nascosto per paura e mancanza di fiducia - ed ero estremamente infelice, ma – prosegue - dopo aver passato troppo tempo in modo inconcludente, ho deciso di smetterla di nascondermi, di uscire dallo stagno e di riprendermi la mia vita come avrei voluto, come sarei stato davvero felice di vivere”. E in realtà molte persone continuano a spronare Donnie, come lui stesso spiega: "Ricevo tutti i tipi di commenti e reazioni quando esco. Alcune persone adorano il tatuaggio, altri chiaramente non sono entusiasti. Le domande sono infinite e molte persone sono molto curiose, ovviamente non le biasimo”. Parlando delle domande comiche o imbarazzanti che riceve spesso dagli estranei, Donnie ha detto: "Le domande sui miei genitali sono aumentate del 10.000%”.

"Ma ho avuto anche molte reazioni bizzarre, come si può probabilmente immaginare: ricevo sguardi sorpresi, sguardi impassibili, commenti sarcastici, commenti interessanti, complimenti, battute goliardiche, battute meschine, domande stupide, domande strane, domande invasive. Sussurri, sorrisi, doppi sensi, risate schiette, sussulti, occhi al cielo, pollici in su, birre gratis, sguardi di disgusto, proposte strane, risatine sotto i baffi, strette di mano, persone che tirano i miei vestiti per sbirciare sotto…”.

Anche se di tanto in tanto Donnie viene insultato, non si lascia abbattere da alcuna negatività: "La maggior parte degli insulti sono privi di fantasia e prevedibili. In effetti, la maggior parte può essere raggruppata nella categoria dei "confronti poco lusinghieri con altre cose blu ".

Ma la reazione più simpatica pare sia stata di un bambinetto che gli ha chiesto come fare per diventare un Puffo.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo-Puffo, che si sta tatuando tutto il corpo di turchese

Today è in caricamento