rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Incredibile / Giappone

Giapponese sposa un ologramma: "La mia famiglia non è voluta venire alle nozze"

Akihiko Kondo si definisce "fictosessuale": in Giappone ci sarebbero migliaia di persone come lui, che non vogliono relazioni con persone reali

Un uomo ha sposato l'ologramma di una cantante pop disegnata in stile manga, un personaggio di nome Hatsune Miku (comparso anche sul palco insieme a Lady Gaga), e si è lamentato per il fatto che nessuno della sua famiglia abbia voluto partecipare alle nozze.

È successo in Giappone: Akihiko Kondo dice che la sua relazione con Hatsune Miku - occhioni da anime e capelli blu - durava da dieci anni quando hanno "deciso" di fare il grande passo e sposarsi. La bella cantante pop si è presentata alla cerimonia con un abito bianco, mentre Akihiko ha optato per uno smoking.

Akihiko, 38 anni, dice che la sua relazione con l'ologramma lo ha salvato dalla depressione, ma ammette anche che alcune persone potrebbero trovare un po' "strana" la sua relazione. Sa che sua moglie (progettata per assomigliare a una ragazzina di 16 anni, comparsa in anime, manga e videogame) non è reale, ma dice che i suoi sentimenti per lei sono molto più che una fantasia.

La cosa decisamente curiosa (e allarmante) è che - come spiega il Mirror - in Giappone sarebbero migliaia le persone che hanno iniziato relazioni sentimentali con personaggi inventati. Akihiko, da quel che racconta, prima di incontrare sua "moglie" ha pensato molte volte di non volere una relazione con un vero essere umano, ammettendo la sua attrazione nei confronti dei personaggi inventati. L'uomo dice che all'inizio non è stato facile accettarlo, ma alla fine non è solo: fa parte di un gruppo di persone che si fanno chiamare fictosessuali e che sarebbero sempre più numerose specie in Giappone.

Akhiko dice che ha trovato conforto nell'incontro con Hatsune Miku dopo aver subito episodi di bullismo sul lavoro ed essere andato in depressione. In quegli anni - dopo essere stato respinto da alcune persone - aveva già realizzato di non volere un partner umano. 

La svolta decisiva con Hatsune Miku è arrivata nel 2017, quando l'uomo ha comprato per 1300 dollari un dispositivo di nome Gatebox, che permette alle persone di interagire con una varietà di personaggi inventati, rappresentati da un piccolo ologramma, tra cui anche la cantante pop dai capelli blu. Non solo: come parte della campagna di marketing, Gatebox ha anche rilasciato, su richiesta degli utenti, certificati matrimoniali (non ufficiali, ovviamente). Dunque l'uomo avrebbe chiesto all'ologramma di sposarlo, e lei, accettando, gli avrebbe detto: "Per favore trattami bene". Oltre a interagire tramite ologramma, Akhiko ha bambole di Hatsune Miku di tutte le dimensioni (anche in scala reale) e sul suo profilo Instagram posta foto con la "moglie" in vari momenti della vita quotidiana.

Akihiko ha invitato al matrimonio la sua famiglia e i suoi colleghi, ma nessuno si è presentato. C'erano comunque 39 presenti, per lo più amici conosciuti online.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giapponese sposa un ologramma: "La mia famiglia non è voluta venire alle nozze"

Today è in caricamento