rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Animali / Australia

La tenera storia del vitellino che crede di essere un cucciolo di pastore tedesco

Ma quando sarà completamente cresciuto peserà all’incirca 6 quintali

Un vitellino orfano, salvato e cresciuto da una famiglia di allevatori di pastori tedeschi, ora pensa di essere un cane e scodinzola perfino per la gioia.

Buddy, l'adorabile torello, come racconta il Mirror, è stato adottato da Coral e Wayne Algie quando aveva solo un giorno di vita, dopo che sua madre era morta rimanendo imprigionata in una griglia dopo essere caduta in un canale vicino alla fattoria della coppia nel New South Wales, in Australia.

La coppia ha accolto Buddy e da allora è stato adottato come un cucciolo in più dal pastore tedesco Bada di due anni e mezzo che aveva appena dato alla luce una cucciolata di 11 piccoli.

Ora che ha sei settimane, il vitello ha già preso alcune abitudini da cane, come ad esempio giocare alla caccia con i suoi fratelli e sorelle, scodinzolare quando è felice e accoccolarsi con i fratellini per il pisolino.

Coral, che è mamma di quattro bambini, ha raccontato ai media: "Bada ha davvero preso Buddy come il suo cucciolo numero 12 e lui è molto contento di stare con uomini e cani. Gli piace molto essere coccolato ed accudito da Bada e si lascia far di tutto. Lei lo cura assiduamente: lo lecca, gli pulisce gli occhi e gli sta sempre vicino. Quando è fuori, lei non lo lascia un attimo. Cammina e corre assieme a lui e gli dedica davvero molto tempo. È fantastica".

Wayne e Coral hanno trovato Buddy mentre cercavano di salvare la madre caduta in un corso d’acqua che confina con la loro casa all'inizio di questo mese.

Coral ha detto che quando sono riusciti a tirarla fuori, era "totalmente esausta" e non ce l’ha fatta a sopravvivere.

Nonostante il grande dolore, il vitellino si è subito adattato alla vita in famiglia diventando ben presto il beniamino dei due figli della coppia, Bella di 12 anni e Lawson di 10, per i quali è subito diventato un compagno di giochi.

"Buddy corre accanto ai bambini quando sono fuori in bicicletta e gioca a caccia con Bella", racconta Coral. "È molto affettuoso con noi, si è integrato molto bene".

Nonostante Buddy sia diventato parte della famiglia, in casa non gli è consentito entrare. Ma a lui poco importa: sta beatamente accucciato a dormire sulla veranda.

Il problema è che questa potrebbe diventare ben presto un po’ troppo piccola per il tenero Buddy, che al momento fa poppate da quasi sei litri di latte al giorno e che quando sarà completamente cresciuto peserà all’incirca 6 quintali. Ma a Buddy è assicurata una casa per la vita, come ha aggiunto Coral: "Sarà sempre il nostro toro di famiglia, questo è certo, non importa quanto sarà grande. Non sarà destinato a diventare bistecche, sarà sempre il nostro grande amico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tenera storia del vitellino che crede di essere un cucciolo di pastore tedesco

Today è in caricamento