rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Storie

"Padre nostro che sei nei cieli": il volto di Dio fotografato dal telescopio Hubble

Una splendida immagine dallo spazio che ci avvicina ai misteri del cosmo

"Padre nostro che sei nei cieli": inizia così la più tradizionale delle poesie cristiane. E oggi questo incipit si colora di nuove suggestioni, tra il mistico e lo scientifico, grazie alla straordinaria immagine che ci arriva sulla Terra dal telescopio spaziale Hubble.

Nel suo sistematico lavoro di fotografo del cosmo, Hubble ha inviato un'istantanea della lontana galassia NGC 1316 che ha colpito la fantasia dei ricercatori che l'hanno per primi vista: nella foto si vede "il volto di Dio", o perlomeno si intravede una fisionomia incredibilmente simile a quella dell'iconografia classica del dio cristiano.

Non è certo la prova scientifica dell'esistenza di Dio, ma la bellezza dell'immagine, arricchita dal particolare "religioso", di sicuro ci può avvicinare ai grandi misteri del cosmo, da qualsiasi punto li si voglia guardare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Padre nostro che sei nei cieli": il volto di Dio fotografato dal telescopio Hubble

Today è in caricamento