Sabato, 16 Ottobre 2021
Un sogno che si avvera / Stati Uniti d'America

Il capitano Kirk di "Star Trek" andrà davvero nello spazio

L'attore e regista William Shatner sarà a bordo della Blue Origin di Jeff Bezos. A 90 anni sarà il più anziano a volare nello spazio

Per anni l'abbiamo visto come uno dei principali protagonisti della serie “Star Trek”. Adesso volerà davvero nello spazio. L'attore William Shatner, famoso per il suo ruolo come capitano Kirk parteciperà a uno dei viaggi nello spazio organizzati dalla Blue Origin, la società spaziale di Jeff Bezos, fondatore di Amazon. Shatner sarà tra i passeggeri della navicella spaziale New Shepard il prossimo 12 ottobre. Ad annunciarlo è stato l'attore che ha commentato entusiasta la notizia. Shatner ha parlato di “miracolo” commentando quello che è un sogno che si avvera. All'età di 90 anni, sarà la persona più anziana a viaggiare nello spazio. "È da molto tempo che sento parlare di spazio ormai. Questa sarà l'occasione per vederlo. Che miracolo".

Shatner deve la sua popolarità sia alla serie che ai film su Star Trek. Uno di questi è stato diretto anche da lui che nella sua carriera è stato sia regista che produttore. Adesso è sia ospite che produttore esecutivo di “The UnXplained” su The History Channel. Si tratta di una serie che prova a spiegare i misteri più affascinanti del mondo realizzata dai produttori di Ancient Aliens e  The Curse of Oak Island. Il viaggio durerà circa 11 milioni e non è esattamente economico. Secondo le dichiarazioni di Bezos, avrebbe venduto i biglietti ai futuri viaggiatori della Blue Origin per un totale di 100 milioni di euro. L'ex capitano Kirk non sarà l'unico a far parte di questa spedizione.

Ci saranno anche importanti imprenditori come il cofondatore di Planet Labs, Chris Boshuizen, il cofondatore di Meditata, Glen de Vries oltre che la vice presidente delle operazioni di missione e volo Audrey Power. Nel 2021 saranno in totale tre le missioni che la Blue Origin effettuerà nello spazio. Quella a cui parteciperà a ottobre l'ex capitano Kirk sarà la seconda. Nonostante i viaggi di Blue Origin stiano riscuotendo successo, soprattutto tra i super-ricchi di tutto il mondo, si è accesa una luce sulle condizioni di sicurezza degli stessi.

I dubbi su Blue Origin 

A sollevare dubbi sono stati 21 ex dipendenti e tecnici della società. Lo hanno fatto attraverso una lettera aperta pubblicata nei giorni scorsi dal sito Lioness. Sottolineano la carenza di sicurezza e anche il sessismo all'interno della società. Allarmi che sarebbero stati ignorati dai vertici per andare incontro alle esigenze di Bezos che ha puntato tantissimo su questo progetto. Non lo ha fatto, invece, la Federal aviation administration che sto provando a fare luce su queste accuse. Finora, comunque, tutti i viaggi di Blue Origin sono andati secondo le aspettative dell'azienda. In totale sono stati 15 senza nessuna persona a bordo e poi a luglio con proprio Bezos e il fratello tra i passeggeri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il capitano Kirk di "Star Trek" andrà davvero nello spazio

Today è in caricamento