Mercoledì, 3 Marzo 2021
Solidarietà / Stati Uniti d'America

I camerieri hanno il covid: i barbieri della porta accanto fanno i turni per non far chiudere il ristorante

Lo staff del ristorante sui social: "Amiamo questa comunità e non potevamo chiedere per vicini di casa migliori"

Uno dei barbieri apre il ristorante (foto da Instagram)

Essere buoni amici e vicini di casa esemplari significa darsi una mano a vicenda anche quando le cose si complicano. Quando poi si è entrambi commercianti, si sa che, per tenere vivo un quartiere e fare comunità, è bene che tutti i negozi rimangano aperti. E soprattutto, si sa che la chiusura temporanea, in un momento come questo, può rappresentare la fine per un'attività già in crisi.

La storia che raccontiamo oggi - documentata sui social e diventata virale - arriva da Jersey City, negli Stati Uniti, e i protagonisti sono i gestori di un ristorante e quelli di una barberia. Ai tempi della pandemia non è strano che i locali purtroppo vengano chiusi perché un membro dello staff ha preso il covid-19. Ed è proprio quello che è successo al ristorante Würstbar, che pure aveva preso tutte le misure di precauzione dettate dalla legge, ma un cameriere si è infettato ugualmente, forse in famiglia, forse con amici. Che fare? Piuttosto che correre il rischio di diffondere il virus, la proprietà ha deciso di abbassare temporaneamente la serranda, mentre il cameriere malato si curava a casa. Ammettendolo tranquillamente, anche perché sono giornate dal clima troppo mite per rimanere chiusi: "No, non siamo chiusi per 'inventario' - ha scritto su Instagram - abbiamo purtroppo un caso di covid-19 al Würstbar. Il Würstbar è un piccolo team portatio avanti da uno staff onesto e solerte. Far andare avanti il ristorante con solo parte dello staff non è un'opzione per noi al momento. Abbiamo deciso, come team, che rimarremo chiusi fino a quando non avremo tutti fatto il tampone e potremo tornare a lavoro in tutta sicurezza, per noi e per i clienti".

Per fortuna, il Würstbar ha potuto contare su alcuni vicini di casa davvero speciali: in meno di 24 ore dall'annuncio, i lavoratori del Virile Barber Shop, che opera sulla stessa strada, si sono offerti di dare una mano facendo i turni per tenere il ristorante aperto, in modo da poter comunque far incassare qualcosa al locale fino al ritorno dei camerieri.

"Il tempo fuori è troppo bello per lasciar chiudere i nostri vicini del Würstbar" ha postato sul web Andre Fersa, proprietario del negozio da barbiere. "Così ora mi sto occupando del bar e sto vendendo pretzel, birra, vino e sidro da asporto. Venite e supportate questa grande squadra".

Gratitudine e meraviglia da parte dei lavoratori del Würstbar nei confronti dei loro colleghi barbieri, che si sono così presi cura - almeno a turni - del locale. "Un grande grazie allo staff del Virile Barber Shop per aver tenuto aperto il Würstbar ieri. Amiamo questa comunità e non potevamo chiedere per vicini di casa migliori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I camerieri hanno il covid: i barbieri della porta accanto fanno i turni per non far chiudere il ristorante

Today è in caricamento