Condivide la casa con più di mille gatti, poi gliela lascia e va a vivere in una roulotte

Quando si è ritrovata con 60 gatti in camera da letto, ha capito che non c’era più posto per lei e si è trasferita in una casa mobile in giardino

Aveva poco più di quarant’anni Lynea Lattanzio di Parlier, California, quando ha dato il via alla sua nuova vita. Suo padre aveva appena perso i suoi adorati gatti e ne cercava un altro. E Lynea gliene ha portati 15.

Da allora Lynea è sempre stata circondata dai gatti, e in tutti questi anni ha calcolato di aver vissuto con circa 28.000 esemplari, trasformando la sua casa in un rifugio per gatti selvatici o abbandonati, in attesa di adozione.

Ma Lynea non voleva chiudere i suoi amici nelle gabbie, come si usa in molti ricoveri per animali domestici. Ha messo a disposizione casa sua e la sua proprietà di 12 acri, in modo che i gatti potessero vivere in libertà. Così uno dopo l’altro si sono sistemati a casa sua, chi in cucina, chi nel soggiorno, altri nelle 5 camere da letto.

Per mantenerli Lynea ha investito tutti i suoi risparmi e la pensione, ha venduto la macchina e persino l’anello di diamanti che le aveva regalato il marito il giorno del matrimonio, tanto per la vita che aveva scelto non ne avrebbe più avuto bisogno.

1.100 gatti, 800 adulti e 300 cuccioli e una dozzina di cani ospitati attualmente dal “The Cat House on the Kings”, cioè praticamente in casa della signora Lattanzio, sono veramente troppi per una felice convivenza. Così Lynea quando si è ritrovata con 60 gatti in camera da letto, ha capito che non c’era più posto per lei e si è trasferita in una casa mobile in giardino, trasformando la sua abitazione nel regno dei gatti.

I gatti sono curati da 100 volontari e 7 veterinari (la stessa Lynea lo è diventata). Ogni mattina in cucina i volontari preparano la colazione con cibo secco e umido mescolati e i gatti mangiano tutti insieme nelle grandi ciotole. Ogni settimana i gatti consumano 1.000 scatolette di cibo in scatola e oltre seicento chili di cibo secco.

La struttura include un ospedale, un’unità di terapia intensiva e una di quarantena per anziani e gattini. Per mantenere la Cat House occorrono più di 100.000 dollari al mese e le uniche entrate sono le donazioni dei privati come quella di una generosa signora che ha lasciato al ricovero soldi a sufficienza per comprare dei terreni adiacenti e installare una rete a prova di gatto lungo l’intero perimetro della proprietà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma le donazioni non bastano mai, così in periodi di Covid, ecco la mascherina del “Cat House on the Kings”, un bel musetto felino, in vendita a 12$ sull'apposito sito per dare un aiuto ai gatti di Lynea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gf Vip, De Blanck: "Alba Parietti una stronza". Il figlio dà ragione e lei chiama in diretta

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 19 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

  • Il cittadino insospettabile che masturbava ragazzini in cambio di scarpe e spinelli

  • Polemica a Tale e Quale, Carmen Russo nei panni di Stefania Rotolo ma la figlia non apprezza

  • Chi è Tommaso Zorzi e perché è famoso: tutto sull'influencer, dall'amore alla carriera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento