Sabato, 27 Febbraio 2021
Mistero svelato / Islanda

La casa più solitaria del mondo: le foto diventano virali (e la sua vera funzione vi stupirà)

La casa è stata al centro di misteri e leggende: ecco chi l'ha fatta costruire e a cosa serve in realtà

La foto della casa che sta spopolando sul web

C'è un gruppo di bellissime isole, sperdute al largo della costa meridionale dell'Islanda, chiamato Vestmannaeyjar. E in quell'arcipelago, come racconta il Mirror, c'è una splendida isola chiamata Elliðaey, e su quell'isola c'è un'unica, solitaria e misteriosa casa che ha suscitato un interesse quasi morboso da quando le sue foto sono apparse per la prima volta su Internet.

Le teorie più bizzarre e qualche volta oscure si sono rincorse nel tempo a proposito di questa costruzione, soprannominata da tutti – questa volta senza pensare a strane congetture - la casa più solitaria del mondo. Secondo alcune voci, la casa sarebbe stata costruita da un miliardario che intendeva trasferirsi su un'isola remota in caso di apocalisse zombie. Altre persone hanno suggerito che lì potesse vivere un eremita religioso.

Un'altra teoria popolare - che è stata successivamente smentita - diceva che il governo islandese aveva donato l'isola alla cantante Bjork, all'anagrafe Björk Guðmundsdóttir, cantautrice, compositrice, produttrice discografica, attrice e attivista islandese.

Alcuni hanno persino affermato che la casa in realtà non esistesse, e che si trattasse solo di fotografie abilmente manipolate per essere pubblicate online.

Elliðaey, parte dell'arcipelago di Vestmannaeyjar, è ora completamente deserta ma era ancora piuttosto abitata circa 300 anni fa. Da ultimo ci abitavano cinque famiglie che vivevano di pesca, di allevamento del bestiame e della caccia alle gallinelle di mare. Vita estremamente dura e così negli anni trenta anche gli ultimi residenti lasciarono l'isola che da allora è rimasta deserta.

La realtà è tuttavia molto meno eccitante delle storie che si raccontano e delle supposizioni che si periodicamente ritornano a circolare a proposito della misteriosa casa.

Il cottage è stato costruito dalla Elliðaey Hunting Association come base per cacciare le pulcinelle di mare che si nutrono del pesce, abbondantissimo nelle acque dell’arcipelago. Oltre che da base di caccia la costruzione serve alla associazione come supporto logistico per la sua attività sull'isola.

Essendo su un’isola a dir poco remota, la casa non dispone di elettricità, acqua corrente e, in genere di impianti idraulici interni. Tuttavia, dispone di una sauna che è alimentata da un sistema di raccolta dell'acqua piovana naturale.

L'isola è anche elencata come riserva naturale e area protetta.

Le compagnie di tour offrono gite di un giorno a Elliðaey per i turisti che vogliono esplorare il suo ambiente naturale. Se amate la solitudine e la tranquillità questo è il posto giusto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La casa più solitaria del mondo: le foto diventano virali (e la sua vera funzione vi stupirà)

Today è in caricamento